Kaepernick nuovo testimonial Nike, sui social monta la protesta: scarpe bruciate insieme all’hashtag #BoycottNike [GALLERY]

/

Nike sceglie Colin Kaepernick come nuovo testimonial, sui social monta la protesta: diverse persone vicine all’ideologia politica di Trump lanciano l’hashtag #BoycottNike

In questo periodo, le scelte di marketing della Nike sono tanto azzeccate quanto… discusse. Il famoso marchio d’abbigliamento ha prima scelto di difendere Serena Williams a spada tratta, dopo la questione ‘dress code’ del Roland Garros, poi ha preso una netta posizione sul ‘caso Colin Kaepernick’. Nike ha scelto di far diventare il giocatore NFL il volto per il 30° anniversario della campagna Just Do It, nella quale si può vedere la sua faccia accompagnata dalla scritta: “credere in qualcosa a volte significa sacrificare tutto“. Scelta molto discussa quella di Nike, in quanto Kapernick nei mesi scorsi, inginocchiatosi durante l’inno americano in segno di protesta contro le ideologie politiche di Donald Trump, è diventato il simbolo (quantomeno sportivo) dell’America che non si riconosce nelle scelte del suo Presidente. Protesta che gli è costata anche il posto in NFL: attualmente infatti nessuna squadra sembra voler offrire un contratto al quarterback. I sostenitori di Trump non hanno, ovviamente, preso in maniera positiva l’iniziativa Nike. Alcune persone tramite i social hanno lanciato l’hashtag #BoycottNike, postandolo insieme ad una foto delle scarpe con lo ‘swoosh’ date alle fiamme. La polemica è già… divampata!

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery