Mondiali ciclismo 2018, Moser snobba Nibali e Aru: “vi dico chi è l’unico che può fare risultato a Innsbruck”

LaPresse/Reuters

L’ex corridore italiano ha parlato del momento di forma di Gianni Moscon, sottolineando come sia l’unico a poter fare risultato ai Mondiali di Innsbruck

Due vittorie alla Agostoni e al Giro di Toscana, un terzo posto nella 66ª edizione della Coppa Sabatini. Gianni Moscon è senza dubbio uno dei ciclisti italiani più in forma, la squalifica subita al Tour de France ha rigenerato il ciclista del Team Sky, che adesso punta al Mondiale di Innsbruck per prendersi una vittoria che cancellerebbe mesi complicati.

Moscon

AFP/LaPresse

Molti puntano su di lui, a partire da Francesco Moser, che ha snobbato Aru e Nibali sottolineando di credere nell’ascesa di Moscon: “è l’unico dell’Italia in grado di fare risultato al Mondiale. E’ in gran forma, so che si è preparato in altura. Ha la rabbia giusta ed è abituato a correre gare importanti. A chi assomiglia? Io avevo un altro fisico. A Fondriest, anche se è meno veloce. Ma va di più in salita”. Lo stesso Fondriest lo ha incoronato, esprimendo il suo parere su Moscon: “il paragone ci può stare. Io e Gianni siamo alti 1.80-1.81 e pesiamo attorno ai 70 chili, lui forse anche meno adesso. Io ero più veloce, con più variazioni di ritmo, lui è più forte in salita, anche se io ho chiuso 15° un Tour … Ho visto i suoi dati, sul Monte Serra ha fatto 420 watt medi per 20’ e io non arrivavo a questi valori. In serata, dopo la vittoria al Toscana, gli ho mandato un messaggio: ‘Pensa in grande’“.

Valuta questo articolo

4.0/5 da 3 voti.
Please wait...


FotoGallery