Mondiali ciclismo 2020 – Candidatura Vicenza: nulla è perduto, le parole dell’assessore del Veneto

ciclismo AFP/LaPresse

Mondiali ciclismo 2020: le parole dell’assessore del Veneto assicurano la candidatura di Vicenza

Non ci arrendiamo, per la Regione e per la città di Vicenza l’appuntamento iridato del 2020 è un’occasione da non perdere. Pertanto, dopo essermi confrontato anche con il sindaco della città berica, Francesco Rucco, chiederò formalmente al CONI di intervenire affinché sia posticipata la decisione sulla candidatura, in modo da superare ogni dubbio sul fatto che abbiamo le carte in regola per concorrere all’assegnazione di questo evento“. Lo afferma l’assessore allo sport della Regione Veneto, Cristiano Corazzari, intervenendo nuovamente sulla questione della candidatura di Vicenza a ospitare i Mondiali di ciclismo del 2020.

La posizione del presidente della Federazione Ciclistica Italiana, Renato Di Rocco, credo sia ampiamente superata dai fatti“, prosegue l’assessore: “risorse e garanzie economiche per l’organizzazione del mondiale sono state assicurate da Governo e Regione, il territorio è pronto e la sua straordinaria vocazione per questa disciplina sportiva sono un’ulteriore garanzia di quanto Vicenza e il Veneto rappresentino una candidatura forte e prestigiosa“.

Sto per inviare una lettera al presidente nazionale del CONI, Giovanni Malagò – conclude Corazzari -, chiedendogli di attivarsi, anche attraverso i rappresentanti italiani nell’UCI, l’Unione Ciclistica Internazionale, perché sia rinviata la decisione sulla candidatura fintanto che non sarà accertato che Vicenza ha pienamente rispettato le regole per vedersi assegnata l’organizzazione del mondiale“. (Red-Dac/AdnKronos)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery