Ciclismo – Problemi di doping in casa Bahrain Merida: sospeso un corridore

Siutsou LaPresse/Fabio Ferrari

Caos in casa Bahrain Merida: Siutsou sospeso dal team dopo essere stato informato di un Adverse Analytical Finding in un campione raccolto in un controllo fuori competizione

Brutte notizie in casa Bahrain Merida: la squadra di Vincenzo Nibali ha comunicato oggi la sospensione di un suo corridore per questioni legate al doping.

Siutsou È con profonda delusione che siamo stati informati dalla Union Cycliste International (UCI) che il nostro pilota Kanstantsin Siutsou è stato informato di un Adverse Analytical Finding (AAF) in un campione raccolto nell’ambito di un controllo fuori competizione il 31 luglio 2018. In conformità con la nostra politica di tolleranza zero, il ciclista è stato sospeso immediatamente“, si legge nel comunicato ufficiale della squadra.

Il contratto di Siutsou scade il 31 dicembre 2018 e il BAHRAIN MERIDA Pro Cycling Team ha comunicato al pilota durante il mese di giugno che il suo contratto non sarebbe stato rinnovato. Teniamo i nostri piloti e lo staff ai più alti standard etici, come sottolinea Brent Copeland, General Manager del Team BAHRAIN MERIDA. “Questa notizia è terribilmente deludente, siamo molto severi con qualsiasi comportamento scorretto in merito al nostro codice sanitario interno, questo comportamento non è accettato dal nostro team e ulteriori procedure saranno prese contro il pilota“, si legge ancora nella nota del team.

 

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery