Campionati Mondiali Tiro di Campagna, tredici atleti azzurri ancora in gara nelle sfide individuali

tiro con l'arco

La lunga giornata di scontri diretti a Cortina D’Ampezzo promuove cinque azzurri alla sfida che precede le semifinali dove già sono qualificati nove arcieri della Nazionale

La giornata piovosa di Cortina d’Ampezzo non ferma la marcia azzurra ai Campionati Mondiali Tiro di Campagna. La Nazionale, sotto gli occhi attenti del Direttore Tecnico Mauro Berruto, arrivato sulle Dolomiti fin dal mattino per seguire i match, rimane in gara con 13 atleti nelle gare individuali. Massimiliano Mandia e Annalisa Agamennoni nell’arco olimpico senior, Sara Noceti e Matteo Santi nel ricurvo Junior e Irene Franchini nel compound raggiungono la sfida che domanipotrebbe portarli in semifinale, traguardo già raggiunto ieri grazie agli ottimi risultati in qualifica da Jessica Tomasi, Federico Musolesi, Aiko Rolando, Jesse Sut, Sara Ret, Cinzia Noziglia, Eric Esposito, David Bianchi e Natalia Trunfio.

I RISULTATI DEL’ARCO OLIMPICO – Massimiliano Mandia raggiunge il match che domani potrebbe consegnarli la semifinale in caso di vittoria contro il tedesco Sebastian Rohberg. L’azzurro oggi ha vinto 88-85 il derby con l’atleta di casa Michele Calderato, in precedenza vincente 81-66 con Tadeas Kalvas (CZE) e 84-76 con Matija Mihalic (CRO), e la sfida con lo svedese Jonathan Andersson 91-88.

Giornata amara per Marco Morello eliminato per una questione di centimetri allo shoot off 89-89 (4-4*) dal francese Sam Herlicq.
In campo femminile si qualifica per lo scontro che vale la semifinale Annalisa Agamennoni dopo il successo nel derby tutto azzurro con Chiara Rebagliati 90-86, la ligure in precedenza aveva sconfitto la polacca Sylwia Zyzanska 83-79. Agamennoni domani affronterà la giapponese Fukasawa per provare a raggiungere in semifinale Jessica Tomasi, qualificata di diritto dopo le frecce di ranking round.
Tra gli Junior Matteo Santi in mattinata si è qualificato per il prossimo turno battendo 82-80 lo statunitense Alex Gilliam. L’azzurrino se batterà l’olandese Willem Bakker raggiungerà Federico Musolesi in semifinale.
Resta in corsa per l’accesso alla sfida che precede quelle per le medaglie tra le Junior Sara Noceti che batte 83-76 la britannica Megan Tinker e domani se la vedrà con la francese Manon Berguin. Già qualificata per la semifinale Aiko Rolando.

I RISULTATI DEL COMPOUND – Solo il fenomeno olandese Mike Schloesser riesce a fermare Fabio Ibba sconfitto 105-97 dopo aver battuto in rapida successione 99-95 Morgan Lundin (SWE), 104-99 Benjamin Baret (FRA) e Chris White (GBR) 102-94. Fuori dai giochi anche Andrea Leotta, eliminato allo shoot off 95-95 (5*-5) per mano di Fabien Delobelle (FRA), e Giuseppe Seimandi battuto dal tedesco Yannick Schuetz 98-92.
Basta una vittoria, 95-91 contro la statunitense Heather Gore, ad Irene Franchini per raggiungere il match che vale la semifinale: domani la campionessa uscente azzurra se la vedrà con l’olandese Sandra Van Der Looy che oggi ha eliminato Viviana Spano con il risultato di 94-90. Fuori dai giochi anche Anastasia Anastasio battuta 101-97 dalla britannica Hope Greenwood.
Termina tra gli Junior la corsa di Alex Boggiatto che si inchina per un solo punto (100-99) all’irlandese Daniel Foley. L’Italia ha già in semifinale Jesse Sut e Sara Ret, qualificati dopo le frecce dei primi due giorni di gara.

I RISULTATI DELL’ARCO NUDO – E’ il tabellone a mettere i bastoni tra le ruote all’Italia maschile dell’arco nudo. Gli azzurri si ritrovano tutti nella Pool C, ma nessuno riesce a qualificarsi per gli scontri di domani. Alessio Noceti batte 77-82 Joszef Molnar (HUN) poi vince i due derby 82-77 con Marco Nati e 79-70 con Alessandro Giannini, ma viene sconfitto all’ultimo match dal francese David Jackson 82-75.
Sfortunata al femminile Eleonora Strobbe che viene eliminata allo shoot off 74-72 (4-2) dalla statunitense Fawn Girard dopo il successo 75-74 contro la spagnola Rosa Minyano Miquel che a sua volta aveva escluso dalla corsa Chiara Benedetti (76-70). In semifinale ci sarà quindi solo Cinzia Noziglia che ha concluso prima la qualifica.
Tra gli Junior semifinale già acquisita per Eric Esposito, David Bianchi e Natalia Trunfio, tutti promossi grazie agli ottimi punteggi del ranking round.

IL PROGRAMMA DI SABATO 8 SETTEMBRE – FINALI A SQUADRE
Resta invariato il programma di domani mattina: a partire dalle ore 9,15 fino alle ore 9,55 si disputeranno gli ultimi match eliminatori individuali e, a partire dalle ore 10,05 cominceranno le semifinali individuali fino alle ore 10,45. Successivamente, a partire dalle ore 11,30 fino alle ore 13,30, si disputeranno i quarti di finale e le semifinali a squadre.
Il cambiamento del programma prevede poi che si disputino direttamente a Pocol anche tutte le sfide a squadre per le medaglie di bronzo, dalle ore 13,30 alle ore 14,30.
La carovana di arcieri si sposterà poi a Zuel, presso il campo di gara allestito al “Trampolino Olimpico Italia” dove verranno anticipati al pomeriggio i match che valgono il titolo iridato a squadre senior e junior che inizialmente erano previsti in notturna. Alle ore 17,30 il via alla sfida per l’oro senior femminile, alle ore 17,55 quella per l’oro maschile. A seguire il match per il titolo mondiale a squadre junior femminile e poi quello junior maschile, con cerimonia di premiazione prevista alle ore 19,10.

DOMENICA 9 SETTEMBRE – FINALI INDIVIDUALI
Resta invece invariato il programma delle finali di domenica 9 settembre, che si disputeranno a Zuel, sempre al Trampolino Olimpico, con tutte le sfide individuali che valgono il bronzo e l’oro iridato delle tre divisioni in gara: arco olimpico, compound e arco nudo. Dalle ore 9,00 alle 13,00 i match che valgono i podi juniores e, dalle ore 14,30 alle 18,30, le sfide dei senior.  

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery