Boxe – L’ex pugile Óscar de la Hoya pronto a candidarsi alla presidenza degli Stati Uniti per il 2020

LaPresse/PA

Un volto noto dello sport pronto ad entrare in politica: l’ex pugile Óscar de la Hoya ha intenzione di candidarsi alla presidenza degli Stati Uniti per il 2020

L’ex pugile Óscar de la Hoya medita di candidarsi alle elezioni presidenziali negli Stati Uniti nel 2020. Lo ha detto in un’intervista al sito web tmz.com. “Lo dico molto, molto sul serio“, ha detto l’ex pugile di 45 anni, che ha detto che dal momento in cui è stato pugile gli è stato chiesto in innumerevoli occasioni perché non si presentava. “Milioni di persone mi hanno detto: ‘Perché non ti presenti alle elezioni, perché non vai e alzi la voce?’ E ovviamente quando sei presidente hai la voce più alta“. Il pugile di origine messicana sta organizzando una squadra per esplorare quali possibilità avrebbe e se la candidatura può avere senso. “Se i numeri sono corretti e mi dicono che può andare bene, allora lo farò“. De La Hoya non è l’unica figura pubblica ad pensare di entrare nel gioco presidenziale: il rapper Kanye West ha dichiarato nel 2015 che si sarebbe candidato nel 2020, sebbene abbia recentemente rimandato la sua idea al 2024. Vincitore di sei titoli mondiali da professioniste nello stesso numero di categorie, De La Hoya si è ritirato nel 2009 con un record di 39-6, dopo una leggendaria carriera che lo ha reso un’icona dello sport mondiale. (Riz/AdnKronos)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery