Bosch torna nelle zone terremotate: 100km per il Centro Italia

  • Luca Riva Studio 2018

    Luca Riva Studio 2018

  • Ronny Kiaulehn

    Ronny Kiaulehn

  • ralph klohs photographie

    ralph klohs photographie

/

100 km per il Centro Italia. Bosch torna nelle zone terremotate: in eBike per riscoprire il territorio. Gli atleti di “Allenarsi per il Futuro” in tour tra Umbria, Lazio e Marche. Una pedalata di solidarietà di 109 km da Norcia ad Ascoli Piceno lungo i luoghi colpiti dal sisma

Tornare per vedere cosa è cambiato, ma soprattutto per valorizzare ancora una volta un territorio in via di ricostruzione: a distanza di un anno, Bosch ha deciso di organizzare un nuovo tour eBike, biciclette a pedalata assistita, tra le Regioni del centro Italia colpite dal terremoto nel 2016. Il 15 settembre, infatti, istituzioni, atleti e collaboratori Bosch prenderanno parte alla “100 km per il Centro Italia”, percorrendo un tragitto di ben 109 km, quasi trenta in più rispetto alla passata edizione, per toccare con mano una realtà ancora troppo drammatica.

L’evento, patrocinato dal CONI, si snoderà tra Umbria, Lazio e Marche ripercorrendo i luoghi simbolo del terremoto, con la chiara volontà di riscoprire il territorio e contribuire alla sua rinascita. Con partenza da Piazza San Benedetto a Norcia (PG), emblema del tragico sisma, la carovana si spingerà fino a Piazza del Popolo, ad Ascoli Piceno, passando per Cittareale (RI), Amatrice (RI) e Acquasanta Terme (AP). Una tappa importante, quest’ultima, soprattutto per far visita al Playground realizzato e inaugurato da Bosch nel settembre 2017. Il centro sportivo polifunzionale, nato per essere un punto di aggregazione per i giovani, rappresenta un piccolo punto di partenza per ricostruire concretamente ciò che il terremoto ha spazzato via, ma anche per restituire ai ragazzi un luogo in cui crescere e misurarsi con gli altri.

Al tour parteciperanno anche sei campioni di varie discipline sportive, testimonial del progetto “Allenarsi per il Futuro”: il rugbista Carlo Checchinato, il pilota Gian Maria Gabbiani, il campione del mondo di apnea Mike Maric, la ginnasta Daniela Masseroni, la tennista Mara Santangelo e la mezzofondista Gaia Sabbatini. A trainare il gruppo sarà il ciclista Luca Paolini. Gli atleti doneranno il proprio materiale sportivo autografato agli studenti dell’Istituto A. De Gasperi – R. Battaglia di Norcia, dell’Istituto Omnicomprensivo di Cittareale, dell’istituto Omnicomprensivo di Amatrice e dell’Istituto Omnicomprensivo di Acquasanta Terme: un omaggio simbolico per sottolineare l’importanza dello sport come canale di aggregazione sociale e crescita personale. Temi cari ai testimonial di “Allenarsi per il Futuro”, il progetto che mira a orientare i ragazzi nelle scuole al loro futuro professionale, offrendo opportunità di alternanza scuola-lavoro attraverso la metafora dello sport. Dal 2014 a oggi, sono stati circa 1.184 le scuole visitate, 242.880 gli allievi incontrati e 3.927 i tirocini attivati. L’obiettivo è quello di estendere l’iniziativa e di coinvolgere sempre più ragazzi, arrivando a visitare entro il 31 dicembre 2018 oltre 450 scuole, incontrando più di 100.000 studenti e attivando oltre 1.800 tirocini. Per questo, la “100 km per il Centro Italia” sarà l’occasione per offrire anche agli studenti delle zone terremotate la possibilità di avvicinarsi concretamente al mondo del lavoro, attraverso 10 tirocini formativi che i ragazzi dell’Istituto A. De Gasperi – R. Battaglia di Norcia, dell’istituto Omnicomprensivo di Amatrice e dell’IPSIA G. Sacconi di Ascoli Piceno potranno svolgere in azienda nell’anno scolastico 2018-2019. Il tour sarà visibile in diretta sulle pagine Facebook e Instagram della startup abruzzese Aperegina, partner dell’iniziativa.

Per compiere l’intero percorso in mobilità sostenibile, i partecipanti utilizzeranno le eBike di Bosch, leader di questo segmento nel mercato europeo. Le bici a pedalata assistita rappresentano una soluzione di mobilità agile, conveniente, confortevole ed efficiente. Guidare una eBike permette di muoversi in modo comodo e veloce, con una spinta elettrica fino a 25 km/h. A trarre benefici dalle innovazioni del sistema Bosch eBike, sono la nostra salute e l’ambiente, risparmiando risorse e riducendo le emissioni. Il futuro dell’elettromobilità passa anche e soprattutto da qui.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery