BlaBlaCar annuncia il break-even: annunciati i i dati di crescita

BlaBlaCar: il break-even è raggiunto. E nel 2018 l’attività segna una crescita del +40%.  L’azienda francese, annoverata tra gli unicorni europei, annuncia il break-even e rende noti i dati della sua crescita in Italia e nel mondo

In occasione del France Digitale Day, BlaBlaCar annuncia di aver raggiunto il break-even: oggi l’azienda è per la prima volta in attivo. Con oltre 65 milioni di utenti nel mondo e con 50 milioni di passeggeri che viaggeranno in BlaBlaCar nel corso del 2018, l’azienda francese celebra anche un aumento dell’attività del +40% rispetto al 2017.

«Raggiungere il break-even è un traguardo importante per BlaBlaCar: dimostra che anche gli unicorni digitali possono diventare realtà economicamente sostenibili e profittevoli. Non perderemo comunque di vista l’innovazione, la diversificazione e l’internazionalizzazione: è su questi tre pilastri che si fonda la nostra crescita. BlaBlaCar rimarrà quindi in una fase di investimento», commenta Nicolas Brusson, co-fondatore e CEO di BlaBlaCar.

Marco Sacchi Ph

Anche nel mercato italiano l’azienda conferma la sua crescita. «Nell’ultimo anno, oltre mezzo milione di italiani si è unito alla nostra community, e BlaBlaCar in Italia ha superato i 3 milioni di utenti. Questi numeri confermano l’entusiasmo degli italiani per il carpooling e la rilevanza del servizio per un pubblico sempre più ampio», spiega Andrea Saviane, country manager Italia di di BlaBlaCar. «Oggi, il 21% della popolazione internet tra i 20 e i 34 anni fa parte della community di BlaBlaCar. E tra i 35 e i 44 anni è l’8,1% degli italiani a scegliere il carpooling», continua Saviane.

Alla crescita italiana ha contribuito il nuovo modello di pagamento e prenotazione di BlaBlaCar che, lanciato la scorsa primavera, ha introdotto importanti novità per conducenti e passeggeri. Agli automobilisti permette di scegliere se ricevere i contributi alle spese online o in contanti. Ai passeggeri, invece, consente di scegliere tra un pass settimanale, ideale per i viaggi occasionali, o un abbonamento mensile, perfetto per i viaggi abituali come quelli dei pendolari settimanali. Un esempio? Per un passeggero che d’abitudine viaggi quattro volte al mese andata e ritorno da Milano a Pisa, il nuovo abbonamento mensile da 5,99 euro consente un risparmio di più del 70% rispetto alle vecchie commissioni, che venivano applicate sui singoli posti prenotati e che, per il pendolare settimanale Milano-Pisa, potevano superare i 20 euro.

Inoltre, BlaBlaCar continua a estendere il nuovo algoritmo di ricerca lanciato all’inizio dell’anno per consentire a chiunque, compreso quel 76% della popolazione italiana che vive in centri più piccoli e lontani dai principali hub di trasporto, di vivere un’esperienza di viaggio comoda e door-to-door grazie alla rete del carpooling, sempre più capillare sul territorio: in Italia, quest’estate, oltre il 20% delle attività di BlaBlaCar è stato generato da questa nuova soluzione.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery