Basket, il CT Sacchetti tuona: “giocatori col cellulare fra 1° e 2° tempo, adesso basta!”

sacchetti Lapresse/Omar Abd el Naser

Basket, il CT Sacchetti ha raccontato alcuni retroscena abbastanza assurdi avvenuti durante le gare con Polonia e Ungheria

Basket, il CT della Nazionale, Meo Sacchetti, ha alzato la voce in merito ad alcuni comportamenti tenuti dai suoi giocatori durante le ultime uscite azzurre. Sacchetti, riporta la Gazzetta dello sport, si appresta a prendere misure importanti contro l’uso dei cellulari all’interno dello spogliatoio: “Bisognerebbe avere un rapporto diverso coi social e l’uso del telefonino. Mi hanno riferito in questi giorni, dopo la doppia vittoria contro Polonia e Ungheria, che alcuni giocatori hanno usato il cellulare nello spogliatoio tra primo e secondo tempo. Non esiste, non si può, mi sono arrabbiato molto. Ho perso la battaglia a tavola dove tutti lo portano e lo usano, ma in campo la battaglia non la perdo. Non siamo la gestapo ma così non va bene. Ora vediamo il presidente come agirà, magari gli togliamo la diaria…”. Sfogo eccessivo di Sacchetti? Di certo tra primo e secondo tempo sarebbe logico concentrarsi sulla gara, non proprio professionale guardare Instagram o Whatsapp durante l’intervallo di un incontro della Nazionale.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery