Basket, il Ct Sacchetti s’infuria: “non sono soddisfatto, dov’è la voglia?”

sacchetti Lapresse/Omar Abd el Naser

Meo Sacchetti è parso decisamente arrabbiato dopo la sconfitta della sua Nazionale contro la Vanoli Cremona

Basket, il Ct della Nazionale Meo Sacchetti ha alzato la voce dopo l’amichevole persa dagli azzurri di 15 lunghezze contro Cremona. Parlando alla Gazzetta dello sport, il tecnico ha commentato la gara contro la sua squadra di “club”, una sconfitta mal digerita: “Tralascio la parte tecnica perché abbiamo ancora pochi giorni di lavoro. Ma vedere così poca intensità unita a troppa superficialità e presunzione mi ha fatto davvero male. Resto sempre dell’idea che quando si indossa la maglia dell’Italia bisognerebbe avere un atteggiamento diverso per tutta la partita e non solo a sprazzi. Fa parte dei miei compiti far sì che non si vedano più simili cose. Non ci sono singoli da mettere dietro la lavagna, è sempre il gruppo ad avere un’identità precisa. Già durante la partita ho fatto capire alla squadra quello che pensavo, in questi giorni farò sicuramente un altro discorsetto. Per essere chiaro una volta e per tutte. Sono tanto bravo, ma quando voglio so essere anche cattivo”.

In vista delle gare contro Polonia ed Ungheria il Ct ha aggiunto: “Non sono preoccupato di nulla. Bisogna però cambiare registro, a partire da venerdì quando al torneo di Amburgo incontreremo la Repubblica Ceca. Non dico che vorrei vedere tanta rabbia dentro, ma la voglia dovrà essere diversa. Diciamo che sabato ho visto in campo gente da sei, mentre so che può e deve dare otto. Avrei potuto essere più diplomatico e mascherare la delusione, ma sapete bene come sono fatto. Non possiamo perdere tempo, c’è un obiettivo serio da non dimenticare: vincere contro Polonia e Ungheria”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery