Atletica – Salto con l’asta, Claudio Stecchi firma il suo nuovo record personale a Linz

L’atleta delle Fiamme Gialle diventa il sesto italiano di sempre nella sua specialità, salendo fino a 5.67

Sette centesimi di progresso per migliorarsi dopo sei anni. L’astista azzurro Claudio Stecchi firma il record personale con 5,67 a Linz, in Austria, e diventa il sesto italiano di sempre nella specialità. Per il 26enne fiorentino delle Fiamme Gialle, finalista ai recenti Europei di Berlino, la soddisfazione arriva subito con il primo tentativo a questa misura. In precedenza era invece riuscito a valicare la quota di 5,60 alla seconda prova eguagliando quello che fino a oggi era il suo limite, ottenuto altre quattro volte in passato: nel 2012 in sala ad Ancona e poi a Bressanone, quindi nel 2013 a Rieti e nel 2017 a Liegi, in Belgio.

Nella stagione in corso era arrivato a 5,52 outdoor, ancora a Liegi, e in più occasioni a 5,55 indoor. Era da quattro anni, dal 5,70 di Giuseppe Gibilisco a Rieti il 12 luglio 2014, che un italiano non saliva così in alto. Nel 4° TGW Lentos Jump, in riva al Danubio, l’azzurro coglie il secondo posto alle spalle del russo Timur Morgunov che salta 5,82 al primo tentativo dopo aver rischiato di uscire alla quota di ingresso (5,50 alla terza). “È stata una gara in cui tutto è venuto facile – commenta Stecchi – perché ho saltato bene, a parte l’errore a 5,40. Peccato per l’ultima prova a 5,72 in cui mi sono sentito molto vicino, ma non ho usato la mia asta, che era troppo morbida per quella misura, e l’ho presa in prestito dal russo Morgunov. Se l’avessi utilizzata fin dal primo tentativo forse ci potevo riuscire, considerando che a 5,67 c’era l’altezza per salire ancora. Si chiude la mia stagione e va bene così. Dopo sei anni, finalmente un po’ di felicità”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery