Tiro con l’Arco – Europei ParaArchery: conclusa la fase eliminatoria, record mondiale per Panariello

Matteo Panariello

Concluse le 72 frecce di ranking round e i primi turni eliminatori agli Europei di Plzen, l’esordiente Matteo Panariello supera il primato mondiale V.I. sulle 72 frecce di 5 punti (367pt)

Conclusa la prima giornata di gare degli Europei Para-Archery di Pilsen, in Repubblica Ceca, con le 72 frecce di ranking round e i primi turni eliminatori. Dei 18 azzurri in gara, dopo gli scontri, ne rimangono in corsa 14: eliminati Travisani e Tomasulo nel ricurvo, Cassiani e Demetrico nel W1. Domani mattina spazio alle sfide a squadre e nel pomeriggio alle squadre miste, fino alle semifinali.

VISUALLY IMPAIRED – Per l’Italia, in attesa dell’omologazione ufficiale, è arrivato il nuovo record mondiale sulle 72 frecce dell’azzurro Visually Impaired 1 Matteo Panariello: l’arciere livornese, al suo esordio in azzurro, ha infatti firmato uno score da 367 punti, 5 in più rispetto al precedente primato. Per Panariello una prestazione che vale anche l’accesso diretto alla semifinale dove giovedì affronterà l’arciere di Andorra Jordi Casellas.
Nella categoria Visually Impaired 2/3 secondo punteggio in qualifica per l’altro esordiente azzurro, Giovanni Maria Vaccaro, che se la vedrà in semifinale con il britannico Phillip Tranter.

ARCO OLIMPICO – Nell’Olimpico maschile escono invece di scena Stefano Travisani, eliminato ai 16esimi dall’ucraino Roman Chayka dopo lo spareggio: 6-5 (8-7) e Fabio Tomasulo, fermato sempre al primo turno dallo spagnolo Manuel Jose Marin Rodriguez per 6-4. Roberto Airoldi supera invece il primo match contro il turco Oghuzan Polat 7-1 e agli ottavi incontrerà il russo Bato Tsydendorzhiev. Nella prova a squadre i tre azzurri affronteranno domani ai quarti di finale la Turchia (Papagan, Polat, Yorulmaz).
Nel femminile Elisabetta Mijno, Annalisa Rosada e Veronica Floreno sfideranno giovedì rispettivamente Roksolana Dzoba-Balyan (Ukr), Svetlana Barantseva (Rus) e Yagmur Sengul (Tur). Nella prova a squadre le tre azzurre domani sfideranno in semifinale la Russia (Barantseva, Mongush, Sidorenko).
Nel mixed team ricurvo Elisabeta Mijno e Roberto Airoldi, vincitori del bronzo ai Giochi di Rio 2016, avranno domani come avversario ai quarti di finale la Gran Bretagna (Chaisty, Phillips).

COMPOUND – Nel compound maschile ottime le prove in qualifica degli italiani: Alberto Simonelli ottiene il 2° punteggio (680 punti) e affronterà direttamente ai 16esimi il norvegese Morten Johannessen. Ha invece ottenuto il 4° punteggio Matteo Bonacina (674) che affronterà al secondo turno lo svedese Pierre Claesson. Paolo Cancelli, 8° con 662, se la vedrà invece con lo slovacco Peter Kinik. Gli azzurri hanno anche ottenuto il miglior punteggio in qualifica (2016 punti) e domani agli ottavi affronteranno la Polonia (Dudka, Kornatowski, Labuda).
Nel femminile Maria Andrea Virgilio si guadagna la vetta della classifica dopo le 72 frecce con 674 punti e sfiderà ai 16esimi Lenka Cuncova (Cze). Eleonora Sarti e Giulia Pesci affronteranno rispettivamente Sevgi Yorulmaz (Tur) e Zandra Reppe (Swe).
Anche nel mixed l’Italia copre il primo posto in qualifica grazie ai punteggi di Alberto Simonelli e Maria Andrea Virgilio (1354 punti): per i due azzurri accesso diretto ai quarti dove domaniaffronteranno la vincente del match Repubblica Ceca-Francia.

W1 – Nel W1, dopo la qualifica, passa il primo turno eliminatorio Fabio Azzolini battendo Karel Davidek (Cze) 125-123: giovedì se la vedrà ai quarti con Jean Pierre Antonios (Fin). Per Daniele Cassiani e Salvatore Demetrico arriva invece lo stop agli ottavi: il primo viene fermato da Caner Yigit Aydin (Tur) 128-109, il secondo da Naci Yenier (Tur) 127-104. Nella prova a squadre i tre azzurri domani saranno impegnati in semifinale con la Russia (Donskoi, Dorofeev, Meshkov).
Nel femminile Asia Pellizzari, che aveva ottenuto il 6° punteggio in qualifica con 552 punti, si scontrerà ai quarti di finale con la spagnola Liliana Oliveros.
Nel mixed team Cassiani e Pellizzari affrontano domani in semifinale la Gran Bretagna (Rumary, Cavanagh).

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery