MotoGp, Tardozzi duro sull’addio di Lorenzo a fine stagione: “abbiamo sbagliato, ma Jorge ci rimetterà”

davide tardozzi

Davide Tardozzi ha festeggiato nel box di Lorenzo dopo la sua vittoria in Austria, il team manager dello spagnolo parla di questa stagione e di quella che verrà senza Jorge

La Ducati in Austria ha dominato. Due moto sul podio del Red Bull Ring sono un gran risultato, in special modo se sul gradino più alto c’è Jorge Lorenzo. Il team manager dello spagnolo, Davide Tardozzi, non nasconde tutta la sua felicità per gli obiettivi raggiunti sulla pista austriaca e si concede un’intervista a Gazzetta dello Sport. “È stata una grandissima vittoria contro un grandissimo Marquez. – ha ammesso TardozziSono un po’ dispiaciuto per Dovizioso, la scelta della gomma media forse non è stata la più azzeccata, anche se la condividevo pure io. In ogni caso, abbiamo portato due Ducati sul podio. E la festa che c’è stata nel dopo gara fa capire quanto questa squadra e i suoi piloti siano una cosa sola”.

jorge lorenzo

AFP/LaPresse

Jorge ha sicuramente qualcosa in più di prima, adesso ha capito come si guida un’altra moto. È diventato un pilota più completo e nel 2019 farà ancora più paura”, ha detto il team manager del maiorchino. “Avere contro un pilota come Jorge è sempre uno svantaggio, – ha continuato – ma dipenderà anche da come la Honda riuscirà a gestire lui e Marquez. Ma un grande team è capace di controllare due grandi piloti. Noi, dal canto nostro, aspettiamo l’arrivo di Petrucci, che dovrà fare un salto di qualità all’altezza di questa moto e di questo team. Danilo va premiato innanzitutto per il coraggio di venire a sedersi sulla sedia che gli lascerà Lorenzo, e poi per le capacità che ha mostrato di avere. Io sono certo che alzerà il suo livello”.

E su Dovizioso:ha acquisito una grande consapevolezza dei propri mezzi: se può, vince, altrimenti è comunque sempre da podio. Nel 2017 è maturato e di sicuro non torna indietro. Mi aspetto che nel 2019 lotti per il Mondiale e che non faccia più gli errori di quest’anno. Ha tutte le capacità per riuscirci”.

Tardozzi esprime anche il suo pensiero su ciò che sta accadendo alla Yamaha:mi sorprende tantissimo quello che sta succedendo. Ho una grandissima stima delle persone che lavorano lì, non capisco quali siano i loro problemi. Ma per i tecnici e i piloti che hanno, sono convinto che entro la fine della stagione torneranno davanti. Visto anche da fuori, Valentino è il fulcro della squadra. Però per me anche Viñales è fortissimo, non si riesce a capire di cosa abbia bisogno. Sono sicuro che, se ha una moto che funziona, Valentino ancora oggi lotta per vincere gare e campionato“.

/ AFP PHOTO / LLUIS GENE

Sul prossimo appuntamento di Silverstone poi il team manager della Ducati svela: “lì troveremo un Marquez veramente infuocato, che vorrà vincere a tutti i costi. Però noi saremo molto competitivi anche lì”. “Abbiamo sbagliato tutti e tutti ci rimetteremo qualcosa. – ha detto poi Tardozzi sull’addio di LorenzoChi ci guadagna qualcosa è la Honda. Di sicuro, noi terremo presente certe cose per il futuro, non siamo stupidi. Lui (Marquez, ndr) di sicuro pensa di guadagnarci. Se avrà o meno ragione ancora non lo so. Quello che posso dure, però, è che Jorge ci rimetterà sicuro, perché qui ha trovato una famiglia che lo segue e una squadra che gli dà quello che vuole. In Honda dovrà ricominciare daccapo e adattarsi più in fretta di quanto non abbia fatto con la Ducati”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery