MotoGp – Scuse Yamaha, Jorge Lorenzo dice la sua: “situazione esagerata”

jorge lorenzo AFP/LaPresse

Tutta la sincerità di Jorge Lorenzo: il maiorchino commenta il momento difficile della Yamaha e le scuse di ieri a Rossi e Vinales dal project leader Tsuya

Giornata memorabile, ieri, al Red Bull Ring, in casa Yamaha: i piloti del team di Iwata hanno disputato una qualifica disastrosa, con Vinales e Rossi che oggi partiranno rispettivamente dall’11ª e dalla 14ª casella in griglia al Gp d’Austria. Un sabato così disastroso che, prima del debrief Yamaha dei piloti, il project leader Tsuya ha voluto prendere la parola per assumersi tutte le responsabilità del momento ‘tragico’ del team e chiedere pubblicamente scusa ai suoi piloti.

valentino rossi

AFP/LaPresse

Rossi e Vinales hanno apprezzato le scuse rivoltegli dai piani alti, ma adesso si aspettano una risposta e un netto miglioramento. Intanto, anche Jorge Lorenzo, ex pilota Yamaha, ha voluto dire la sua a riguardo: “bene il 2014 è stato difficile. Non abbiamo vinto per 10-12 gare, fino ad Aragon, anche se credo che Valentino ha vinto un po ‘prima. Ma siamo stati lontani da Honda. Quello che succede è che ora c’è anche la Ducati. Io ricordo di essere stato bastonato per l’errore di Austin alla partenza nel 2014, Yamaha è sempre stata molto rispettosa dei piloti e riconoscono quando alla moto manca qualcosa, come in questo caso, ma penso che la situazione sia un po’ esagerata, dato che il Red Bull Ring è il tracciato peggiore per loro“, ha esordito a Marca.

jorge lorenzo

AFP/LaPresse

Non lo so cosa c’è che non va. E’ difficile giudicare e non voglio pensare molto questo perché voglio a preoccuparmi delle mie cose. Dall’esterno, l’anno scorso è stato molto strano vedere Zarco davanti ai piloti ufficiali in molte gare. Quest’anno, Valentino lo vedo molto forte, Viñales è in difficoltà sulla moto, non è il suo anno migliore, ma non è una situazione orribile come si dipinge a volte. Valentino è molto importante e cercano di supportare i loro piloti, ma non ho visto le scuse, no“, ha aggiunto il maiorchino della Ducati.

jorge lorenzo valentino rossi

/ AFP PHOTO / Josep LAGO

Non so se mi manchi o no, quello che so è che mi sono trovato molto bene con quella moto dal 2008 e ogni anno ho perfezionato il mio stile un po’ e migliorato la velocità, con perseveranza ogni anno. E ho raggiunto un livello molto alto, ho capito perfettamente la moto, sapevo quali pezzi andavano bene. Però non conoscevo le capacità di Vinales, come invece conoscevo quelle di Valentino, che è molto buono, non sapevo cosa poteva fare Vinales per aiutare nell’evoluzione“, ha continuato il futuro pilota Honda

 

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery