MotoGp – Lorenzo e i mesi di vita persi in Austria: “ecco come ho vinto”

jorge lorenzo AFP/LaPresse

Jorge Lorenzo euforico dopo la vittoria di oggi al Red Bull Ring: le parole del maiorchino della Ducati dopo il successo al Gp d’Austria

Una gara appassionante, oggi al Red Bull Ring: il finale del Gp d’Austria ha regalato emozioni al cardiopalma con la bagarre tra Jorge Lorenzo e Marc Marquez. Andrea Dovizioso non è riuscito a lottare fino alla fine con i suoi colleghi, ma è stata comunque una Ducati ad aggiudicarsi la vittoria di Spielberg, con Lorenzo sul gradino più alto del podio.

lorenzo marquez

AFP/LaPresse

Felicissimo e soddisfatto, il maiorchino ha così commentato la sua vittoria: “bellissimo, non so se ho perso anni di vita, ma qualche mese di vita con quella pressione e quella tensione con Marc l’ho perso, mi sono divertito molto, fare una strategia un po’ pensata e calcolata, agli ultimi giri ho fatto passare Marc per rilassarmi un po’ e sapevo che avevo un po’ di margine in quella salita e recuperavo due/tre decimi su Marc e pensavo di attaccare lì, ma la verità è che Marc era forte e al contrario delle due volte precedenti lui pensava che fossi vicino a lui e ha frenato la moto pensando che io dovessi frenare anche e invece mi ha lasciato spazio e l’ho potuto superare e spingere fino alla fine“, ha spiegato Lorenzo ai microfoni Sky al termine della gara.

jorge lorenzo

AFP/LaPresse

Come ho detto a Brno ho imparato molto sulla gestione degli pneumatici, non è detto che la gomma morbida cala di più alla fine, a volte è più il contrario, dipende dallo stile di guida, come la gestisci, l’ho gestita bene all’inizio. Per fortuna per me l’accelerazione di Marc ha iniziato a calare e quando l’ho sorpassato si è attaccato lì come un vagone di treno e non lo lasciava fino alla fine“, ha continuato il ducatista.

jorge lorenzo

AFP/LaPresse

Penso che una delle cose più difficile di uno sportivo è reinventare le sue capacità e cambiare forma di fare le cose nel suo sport, questo con la ducati per obbligazione quasi l’ho dovuto fare, cambiare molte cose, lo stile di guida e finalmente quando molti non ci credevano io piano piano ce l’ho fatta e siamo molto forti, questo matrimonio sarà ricordato come un matrimonio positivo“, ha continuato Lorenzo prima di commentare la sfida interna che ci sarò il prossimo anno in casa Honda con Marc Marquez: “sicuramente tutte e 2 le moto sono molto forti, la Ducati ha i suoi punti forti e anche la Honda, penso che le forze sono molto uguali dipende molto dal circuito, ma lui partirà avvantaggiato per l’esperienza data da tanti anni sulla stessa moto. Ma quando capisci la moto un pilota forte rimane un pilota forte“.



FotoGallery