La Figc: “impegno in tv di Pirlo non in linea con le esigenze della Nazionale”

pirlo Foto LaPresse - Spada

Andrea Pirlo è stato accostato alla Nazionale nelle scorse settimane, ma tutto saltò a causa del suo impegno televisivo che non si integrava con quello chiesto dalla Figc

“Con Andrea Pirlo era stato avviato un discorso. Ho parlato solo una volta con lui, con l’accordo di scambiarci le situazioni contrattuali, ma poi il suo impegno televisivo per la Champions League non ci sembrava in linea con le esigenze della federazione, per motivi di opportunità e di trasparenza”. Sono le parole del commissario straordinario della Figc, Roberto Fabbricini, ospite di ‘Radio Anch’io Sport’ su Rai Radio1, riguardo all’accordo sfumato con l’ex giocatore di Milan e Juventus per il ruolo di vice del ct Mancini in Nazionale. “C’erano alcune clausole che andavano a toccare i diritti personali che erano in contrasto con la sua presenza in panchina. Non sarò certo io però ad aprire o chiudere le porte, credo che per Pirlo le porte della squadra azzurra siano sempre aperte”, conclude il n.1 della Figc. (Int/AdnKronos)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery