Kevin Spacey, le accuse di molestie sessuali danneggiano l’uscita del nuovo film: è flop d’incassi per “Billionaire Boys Club”

Kevin Spacey Arno Burgi

Le gravi accuse di molestie sessuali che pendono sulla testa di Kevin Spacey si ripercuotono sugli incassi del suo nuovo film: “Billionaire Boys Club” è un flop

Speriamo che le accuse penose relative al comportamento di una persona, sconosciute quando il film è stato realizzato quasi due anni e mezzo fa, non offuschino l’uscita della pellicola. ci auguriamo che il pubblico si faccia un’idea sulle accuse riprovevoli che riguardano il passato di una persona, ma non a spese dell’intero cast e della troupe di questo film”. 

Con questa nota ufficiale la Vertical Entertainment, casa distributrice di “Billionaire Boys Club”, mette le cose in chiaro, dopo il flop registrato nei cinema dal film in cui è protagonista Kevin Spacey. La presenza dell’attore americano, coinvolto in uno scandalo in cui lo si accusa di molestie sessuali, ha danneggiato l’uscita della pellicola in questione, che in America ha registrato uno degli incassi più bassi di sempre. Appena 12 dollari e 75 in media per sala (per un totale di circa 120 dollari) sono stati incassati dal film, che rischia di venire ricordato come uno dei peggiori flop della storia del cinema moderno.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery