Papu-show e l’Atalanta passeggia sul Frosinone: Gomez, Pasalic ed una grande organizzazione data dal Gasp

  • Mauro Locatelli/LaPresse

    Mauro Locatelli/LaPresse

  • Mauro Locatelli/LaPresse

    Mauro Locatelli/LaPresse

  • Mauro Locatelli/LaPresse

    Mauro Locatelli/LaPresse

  • Mauro Locatelli/LaPresse

    Mauro Locatelli/LaPresse

  • Atalanta: 27 milioni di euro lordi all'anno - Mauro Locatelli/LaPresse

    Atalanta: 27 milioni di euro lordi all'anno - Mauro Locatelli/LaPresse

  • Mauro Locatelli/LaPresse

    Mauro Locatelli/LaPresse

  • Mauro Locatelli/LaPresse

    Mauro Locatelli/LaPresse

  • Mauro Locatelli/LaPresse

    Mauro Locatelli/LaPresse

/

Atalanta dominante questa sera di fronte al pubblico amico contro un Frosinone annichilito nel giorno del ritorno in Serie A

Il ritorno del Frosinone in Serie A, è stato reso amaro da una grande prestazione dell’Atalanta di Gasperini, vittoriosa con un netto 4-0. Una squadra in palla, più in forma rispetto alle altre del nostro campionato anche a causa dell’inizio anticipato della preparazione per l’impegno in Europa League. Quest’oggi davvero non c’è stata partita, grazie anche alla prestazione sontuosa del Papu Gomez. L’argentino è riuscito a creare per sè e per gli altri, andando in rete per due volte e fornendo l’assist ad un altro dei protagonisti dell’incontro, il neo acquisto Mario Pasalic, sin da subito ben integrato nei meccanismi di Gasperini. Il migliore in campo? Di certo Gomez, ma va citato un grande Toloi capace di brillare in entrambe le fasi di gioco. Adesso all’Atalanta serve rifocillarsi in fretta, giovedì si torna in campo per i playoff di Europa League, decisivi per l’accesso alla fase a gironi. Frosinone al momento rimandato, ma con 12 acquisti è normale che a Longo serva tempo. Questa serata ci dà un’altra risposta, Gasperini non si tocca, il suo calcio è unico e l’Atalanta sa bene d’essere fortunata a vedere questo spettacolo spesso e volentieri.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery