Juventus, che brivido contro il Chievo! Allegri punge: “ecco cosa è andato storto. E su Cristiano Ronaldo…”

Coppa Italia, Juventus allegri AFP/LaPresse

La Juventus batte 2-3 il Chievo col brivido. Nel post partita, Massimiliano Allegri, sottolinea gli errori commessi e commenta la prestazione dell’attacco bianconero

Tanta curiosità per la Juventus di Cristiano Ronaldo, con tutti gli occhi del mondo intero puntati addosso per l’esordio contro il Chievo Verona. Pressione mediatica, obbligo di fare risultato e un avversario che non voleva recitare il ruolo di semplice sparring partner, hanno rischiato di far commettere il primo passo falso dell’anno ai Campioni d’Italia in carica. Nel post partita, Massimiliano Allegri ha parlato dei problemi tecnico-tattici riscontrati nella partita di oggi, analizzando anche la prestazione di Cristiano Ronaldo e dell’attacco bianconero: “abbiamo abbassato l’attenzione anche nel giro palla, perchè credevamo di avere in mano la partita. Abbiamo lasciato pressare e difeso male dentro l’area, è normale che poi subisci gol. una vittoria bella, ci voleva, ci porta subito dento il clima campionato. Sono pochi giorni che lavoriamo insieme, le prime giornate è importante portare punti a casa. Ronaldo? Ha retto bene, ha tirato molto in porta, dispiace che non abbia fatto gol. Ha lavorato molto bene insieme alla squadra. Nel primo tempo abbiamo giocato bene, poi abbiamo abbassato l’attenzione e non possiamo permettercelo, perchè così le partite si rovesciano. Cancelo e Khedira? Non sono giocatori anarchici, non possiamo metterli in discussione. Khedira ha spessore internazionale. Tante volte l’ho sentito criticare. E’ un giocatore che si sente quando manca. Cancelo ha fatto bene nel primo tempo, doveva difendere meglio nell’occasione del rigore e doverva reagire meglio, si sentiva responsabile. Gli attaccani? Quando hai tanta qualità devi fare i gol quando ti capita e così non è stato. Dybala e Ronaldo non danno riferimenti e lì bisogna inserirsi, diverso quando c’è Mandzukic che riempie l’area. Abbiamo visto cose positive, altre meno, ma alla lung veniamo fuori. Meglio con Mandzukic? Nella prima parte molto bene, poi nel gol ci siamo addormentati. Bene anche chi è entrato nella ripresa, ma non dobbiamo addormentarci quando le cose sembrano andare bene. Ronaldo molto altruista? Dipende da chi gli gioca vicino, deve fare quello che fa. Oggi ha tirato molto, poteva fare gol. A volte si è mosso bene ma non è stato servito, il centrocampista doveva mettergli la palla sopra la testa. Si vede che è un giocatore diverso. Si è messo a disposizione della squadra, era molto contento della vittoria”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery