Canottaggio – Mondiali Universitari: splendidi risultati a Shanghai per l’Italia, sono undici le medaglie conquistate

ph Perna

In finale con quindici barche, gli azzurri tornano a casa con undici medaglie: tre d’oro, tre d’argento e cinque di bronzo

Gli Universitari di Shanghai, in Cina, regalano un prestigioso successo al canottaggio italiano che, in finale con 15 barche, torna a casa con 11 medaglie: 3 d’oro (doppio maschile, senior e pesi leggeri, quattro senza pesi leggeri femminile); 3 d’argento (quattro senza maschile, senior e pesi leggeri, singolo pesi leggeri femminile); 5 di bronzo (due senza senior maschile e femminile, quattro senza senior femminile, singolo pesi leggeri maschile e otto senior maschile). Risultati che consentono alla spedizione azzurra universitaria di chiudere, anche se con il maggior numero di medaglie conquistate, al secondo posto nel medagliere per nazione alle spalle della Gran Bretagna (6 oro – 1 argento) e davanti ai cinesi padroni di casa (2 oro – 2 argento – 1 bronzo). Medaglia d?oro nella notte italiana, quindi, per il doppio maschile di Andrea Cattaneo e Luca Chiumento, per il doppio pesi leggeri maschile di Piero Sfiligoi e Leone Maria Barbaro, e per il quattro senza pesi leggeri femminile di Lara Maule, Asja Maregotto, Bianca Laura Pelloni e Laura Marchetti.

Cattaneo e Chiumento hanno la meglio su Polonia e Sudafrica dopo aver condotto per tutta la seconda parte di gara e staccando gli avversari nel finale, mentre vince in rimonta su Germania e Sudafrica il doppio pesi leggeri azzurro, grazie al decisivo serrate negli ultimi duecento metri. Dominio assoluto per il quattro senza leggero femminile, che stravince infliggendo oltre 30 secondi alla Cina. Medaglia d’argento per il quattro senza maschile di Nunzio Di Colandrea, Stefano Morganti, Niccolò Pagani e Federico Garibaldi alle spalle della Gran Bretagna, per il singolo pesi leggeri femminile di Giulia Mignemi, dietro la Polonia, e per il quattro senza pesi leggeri maschile di Neri Muccini, Pietro Cappelli, Emanuele Giacosa e Riccardo Italiano, secondi solo all?Ungheria.

Sono di bronzo il due senza senior maschile di Andrea Maestrale e Raffaele Giulivo, quello femminile di Ilaria Broggini e Veronica Calabrese, il quattro senza senior femminile di Sarah Caverni, Beatrice Millo, Arianna Bini e Alice Rossi, il singolo Pesi Leggeri maschile di Alfonso Scalzone, e l’otto maschile formato dai membri di due senza (Maestrale, Giulivo), doppio (Cattaneo, Chiumento) e quattro senza (Di Colandrea, Morganti, Pagani, Garibaldi) che, timonati da Arianna Noseda, conquistano un podio ancor più storico, alle spalle di Gran Bretagna e Polonia, per il fatto di aver tutti già disputato una finale nelle ore precedenti. Quattro quarti posti, infine, nelle altre finali azzurre: singolo senior maschile, doppio e otto senior femminile e doppio Pesi Leggeri femminile. Archiviati con successo i Mondiali Universitari, l’Italremo da Shanghai passa il testimone agli azzurrini, impegnati nelle prossime ore nelle finali dei Mondiali Junior a Racice (Repubblica Ceca).

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery