Wimbledon – La preoccupazione di Federer: “Anderson non mi ha sorpreso, ecco cosa è andato realmente storto”

AFP PHOTO

Eliminazione preoccupante quella di Roger Federer a Wimbledon: il campione svizzero analizza così la sconfitta contro Anderson

Clamoroso quanto accaduto nel pomeriggio di ieri sul campo-1 di Wimbledon: Kevin Anderson, contro ogni pronostico, ha eliminato Roger Federer. Il campione svizzero, favorito numero 1 per la vittoria finale dello Slam britannico, è stato sconfitto al 5° set dopo una maratona durata oltre 4 ore. Sconfitta alla quale Federer fatica a trovare risposte:

“ero contento per come avevo iniziato. Non so perchè non ho potuto creare altre opportunità dopo. Le ho avute ma non le ho sfruttate. Non so quando ho perso il controllo del match. Forse è stato sul match point e nel break dopo. Il servizio non ha funzionato tranne nel primo set. La prestazione di Anderson? Sapevo come giocava, non mi ha sorpreso in nulla. Ha giocato bene, ma non gli ho messo pressione nel modo in cui avrei dovuto. A volte non ti senti bene nonostante tu ci continui a provare. Oggi era uno di quei giorni. Ci sono stati momenti in cui leggevo molto bene il suo servizio, altri dove non sapevo dove andare. Non so se ciò sia stato per colpa mia o sua. Ho la sensazione che la colpa sia stata mia, per non aver fatto bene. Dalla linea di fondo nemmeno mi sono sentito bene come speravo. Ma nonostante tutto, stavo facendo il necessario per continuare e forse vincere. Non ero molto preoccupato. Nemmeno sul 10-10 al quinto. Tutto ciò di cui avevo bisogno era avere un paio di seconde sul suo servizio e scegliere bene dove piazzare la palla. Ciò avrebbe potuto cambiare tutto ma non è stato uno dei miei giorni migliori. E’ deludente”.



FotoGallery