Veneto: Confcommercio, per la moda consumi in altalena (2)

(AdnKronos) – (Adnkronos) – ‘Un grafico non omogeneo, con segnali meno negativi per il Veneto rispetto alla media italiana – afferma Massimo Torti – Facciamo affidamento sui segnali timidamente positivi per sperare in un futuro con percentuali di crescita più consistenti”. ‘Bisogna sostituire il concetto di concorrenza con quello di collaborazione ‘ sostiene il presidente di Confcommercio Veneto Massimo Zanon ‘ Le imprese devono investire in nuove tecnologie: è necessario abbassare drasticamente la percentuale dei negozi che non utilizzano social network, e che attualmente è del 47,5%”.
La chiave di volta, insomma è l’innovazione. FederazioneModaItalia-Confcommercio, partendo dal presupposto che solo chi è in grado di misurare può migliorarsi, sta lanciando la piattaforma iNovaRetail Small, che rende accessibili le vendite omnichannel anche ai piccoli rivenditori. Grazie alla tecnologia Rfid, applicata ad alcuni prodotti e ai touchscreen si può anche scoprire qual è il prodotto più ‘guardato’, toccato, provato, e agire di conseguenza.
In tema di concorrenza ‘sofferta’ dai negozi di moda, il 36% la attribuisce all’e-commerce, il 30,3% agli outlet, il 28,3% alle catene monomarca, il 21,7% alla contraffazione. ‘Una piaga quest’ultima sulla quale Confcommercio e FederazioneModaItalia sono intervenute con un’azione culturale, lo spettacolo #tuttofalso on the beach tour nelle spiagge del Veneto – spiega il presidente veneto del settore Moda Giannino Gabriel ‘ Assieme all’innovazione, è necessario puntare al rispetto delle regole da parte di tutti i soggetti che operano nello stesso mercato”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery