Vela – Campionato del mondo di Vela Giovanile, scattano oggi le prime regate negli Stati Uniti

Sono partite le regate e grazie alla splendida termica da sud-est sono state portate tutte a termine

Erano 14 anni che il Campionato del Mondo di Vela Giovanile non veniva ospitato dagli Stati Uniti d’America, e per celebrarne il ritorno ci sono ben tre equipaggi a stelle e strisce in testa su nove classi.
Dopo la splendida Cerimonia d’Apertura di domenica sera, ieri, lunedì 16 luglio, sono partite le regate e grazie alla splendida termica da sud-est sono state portate a termine tutte e le 23 regate in programma.

Gli equipaggi americani sono in testa nelle classi RS:X e 420 maschile e 420 femminile, e hanno una ragazza al secondo posto dei Laser Radial.

Nello specifico negli RS:X al comando c’è Geronimo Nores, ma subito dietro a tre punti troviamo il nostro Nicolò Renna (Circolo Surf Torbole) con due secondi posti, proprio dietro all’americano, e in terza posizione c’è il polacco Aleksander Przychodzen. Negli RS:X femminili Giorgia Speciale (SEF Stamura) è terza con un secondo e due terzi posti, dietro alla neozelandese prima Veerle ten Have e alla britannica seconda Islay Watson.

Anche nei 420 maschili, se in testa ci sono gli americani Hermus/Henry, al secondo posto ci sono i nostri ragazzi Matthias Menis con Nicolas Starc (SV Barcola e Grignano) con un nono ed un primo posto come parziali, e anche qui troviamo un equipaggio polacco al terzo posto, sono Paszek/Reiter. Nei 420 femminili le sorelle Cowles sono prime con due primi posti, seguite dalle britanniche Heatcote/Boyle e dalle spagnole Minana/Borso di CaminatiGiorgia Sinigoi con Sara Zuppin (YC Cupa/CN Sirena) sono quinte con un sesto ed un quinto poso odierno.

Nei 29er maschili troviamo un equipaggio italiano al terzo posto, Federico Zampiccoli con Luca Fracassi (CV Arco) chiudono una buona giornata con un secondo, un quarto ed un sesto posto che scartano; si trovano dietro ai secondi, i neozelandesi Lardies/McKenzie e agli australiani, primi provvisori, Larkings/Davey. Quarte invece le nostre ragazze dei 29er femminili, Michelle Waink con Claudia Gambarin (CV Gargnano), tra i loro parziali un bel secondo posto con un quarto e poi un undicesimo che scartano; qui in testa ci sono le norvegesi Andersen/Edland seguite dalle russe Novikova/Sabirova e dalle tedesche Scheel/Felicke.

Tre le prove concluse anche dai catamarani ad equipaggio misto Nacra 15, qui sono i tedeschi a comandare con due primi posti, sono Muhle/Mackenbrock, dietro loro i belgi Demesmaeker/van Eupen e in terza posizione gli argentini Romairone/Cittadini; i nostri Andrea Spagnolli con Giulia Fava (FV Malcesine/ AV Civitavecchia) sono settimi con 8, 5 e 6 come parziali, ma gli equipaggi sono ancora tutti molto vicini.

Nei Laser Radial maschili, non parte con il piede giusto il nostro Guido Gallinaro (FV Riva) che incappa in una bandiera nera alla prima prova, il nono posto nella seconda prova non basta a farlo andare oltre la 31esima posizione, ci vorrà lo scarto che dovrebbe entrare già dalla prove di oggi; in testa qui c’è l’argentino Juan Cardozo, seguito dal norvegese Uffe Tomasgaard e dall’australiano Zac Littlewood. Due prove anche nei Radial femminili con l’olandese Emma Savelon in testa, l’americana Charlotte Rose seconda e la polacca Wiktoria Golebiowska terza; Federica Cattarozzi (CV Torbole) è tredicesima con i parziali di 9 e 15.

Domani si torna in acqua alle 12 ora locale (18 in Italia) approfittando della classica termica del Golfo del Messico.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery