Tour de France, Froome mette in guardia Dumoulin: “Tom è ancora davanti, ma c’è molta strada da fare”

froome AFP PHOTO / Philippe LOPEZ

Il britannico del Team Sky ha chiuso al quattordicesimo posto la quinta tappa del Tour de France, esprimendo soddisfazione per il risultato ottenuto

Peter Sagan vince la quinta tappa del Tour de France, la Lorient-Quimper di 204.5 km, dominando la volata col tempo totale di 4 ore 48’06”. Niente da fare per l’italiano Sonny Colbrelli, Bahrain Merida Pro Cycling Team, e per il belga Philippe Gilbert, Quick-Step Floors, costretti ad accontentarsi degli altri due gradini del podio.

froome

AFP PHOTO / Marco BERTORELLO

La maglia gialla resta sulle spalle di Greg Van Avermaet, che tiene due secondi di vantaggio di Van Garderen, mentre Chris Froome resta a 57 secondi dopo il quattordicesimo posto di oggi. “Eravamo consapevoli che sarebbe stata una tappa difficile, considerando i continui saliscendi” le parole di Froome nel post tappa. “Ce la siamo lasciata alle spalle senza problemi e siamo felici. Questo è il tipo di tracciato in cui puoi perdere facilmente 30-40 secondi se non ti trovi nelle posizioni migliori. I miei compagni di squadra sono stati fantastici e hanno affrontato gli ultimi 20-30 chilometri molto bene tenendomi davanti. Sono molto contento. La cronosquadre ci ha permesso di livellare i distacchi con molti pretendenti al successo finali e per me è stata importante per guadagnare secondi. Dumoulin è ancora avanti, ma c’è ancora tanta strada da fare e la corsa si deciderà più in lì. Domani, ad esempio, c’è il Mûr-de-Bretagne da ripetere due volte e personalmente preferisco un tipo di percorso così a uno piatto e veloce“.



FotoGallery