Tour de France – Alaphilippe sputa Colbrelli sul traguardo di Quimper? Scintille tra Sonny e Julian al traguardo della quinta tappa

tour

Sputo o insulti? Colbrelli contro Alaphilippe colpevole di averlo sputato, ma il francese dopo la quinta tappa del Tour de France nega

Nella quinta tappa del Tour de France, caratterizzata dalla seconda vittoria di Peter Sagan, i corridori hanno affrontato 204,5 km da Lorient a Quimper. Lo slovacco del team Bora-Hansgrohe ha preceduto ieri  in volata l’italiano Sonny Colbrelli, della Bahrain Merida Pro Cycling Team, che appena pochi metri prima del traguardo della frazione ha avuto un ‘incontro-scontro’ con Julian Alaphilippe, ciclista della Quick-Step Floors.

Il “fatto” sotto la lente d’ingrandimento si svolge a 372 metri dall’arrivo, quando il corridore francese affianca Colbrelli e girando la testa verso di lui compie un gesto difficile da decifrare dalla immagini concitate del termine della tappa. A chiarire le circostanze ci pensa lo stesso compagno di Nibali che racconta, come si legge tra le pagine della Gazzetta dello Sport: “tra di noi un contatto c’era stato e avevo sentito che aveva detto qualcosa. Le volate sono queste, non potevo mica lasciarlo passare. Se c’è stato uno sputo, che cosa devo dire… complimenti! Ci vorrebbe un po’ di rispetto. Non ho intenzione di fare nessun reclamo. Spero che ci possa essere un chiarimento, delle scuse”.

Più tardi il chiarimento c’è stato, ma forse non nel verso in cui Colbrelli sperava. Una telefonata tra i team dei corridori ha messo a confronto le due versioni dei ciclisti coinvolti nel ‘fattaccio’.  Il direttore sportivo di Alaphilippe ha spiegato a quello di Sonny come non ci sia stato nessuno sputo, bensì solo urla con parole irripetibili.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery