Palermo: tratta di esseri umani, oltre un secolo di carcere per sedici imputati

Palermo, 12 lug. (AdnKronos) – Oltre un secolo di carcere per sedici imputati accusati di avere organizzati la tratta di esseri umani tra l’Italia e i paesi africani. La sentenza è stata emessa dal gup di Palermo Annalisa Tesoriere che ha condannato a 124 anni di carcere i 16 componenti di una banda criminale, che erano stati arrestati nell’ambito dell’operazione Glauco 2. I reati di cui erano accusati erano, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, ma anche di avere permesso ai migranti arrivati in Italia di trasferirsi poi in Nord Europa.
L’inchiesta è stata coordinata dal pm della Dda di Palermo Gery Ferrara ed è stata avviata dopo il naufragio di un barcone davanti a poche miglia da Lampedusa nel 2013. La pena più alta, 10 anni di carcere, è stata inflitta ad Asghedom Ghermay e Yonas Gebititoys, ritenuti i capi della organizzazione. Il giudice ha anche ordinato l’espulsione degli imputati dall’Italia dopo l’espiazione della pena.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery