MotoGp, Dovizioso preoccupato: “Al Sachsenring si accelera poco, questo ci penalizza”

Foto Alessandro La Rocca/LaPresse

Il pilota della Ducati ha espresso le proprie sensazioni sul ritiro di Pedrosa, soffermandosi poi sul lavoro da svolgere in vista del Gp di Germania

Il Mondiale di MotoGp torna dopo una settimana di pausa, Marquez e Valentino Rossi si sfidano al Sachsenring per il Gp di Germania, nono appuntamento della stagione 2018.

dovizioso

/ AFP PHOTO / LLUIS GENE

Dopo la spettacolare gara di Assen, i piloti hanno avuto il tempo di ricaricare le energie per tornare a regalare emozioni incredibili a tutti gli spettatori. La notizia di giornata è il ritiro di Dani Pedrosa a fine stagione, una decisione maturata dopo una lunga riflessione e rivelata dallo spagnolo proprio nel paddock del Sachsenring. Un argomento su cui si è soffermato Andrea Dovizioso in conferenza stampa, essendo stato suo compagno di squadra alla Honda: “Dani per me è stato sempre un pilota che ha lottato in ogni condizione, è stato mio compagno di team e ho voluto imparare molto dal suo stile. Per me è stato sempre un grande punto di riferimento, se lui pensa sia il momento giusto per ritirarsi, allora siamo contenti anche noi. Guida in modo fantastico, lo si vedeva anche in 250. Per me è stato fondamentale avere nello stesso box un esempio da seguire, grazie a lui ho migliorato il mio stile di guida e il modo di approcciarmi alle gare“.

Foto Alessandro La Rocca/LaPresse

Il pilota della Ducati poi passa ad analizzare il week-end tedesco: “questa stagione è diversa, penso che la situazione sia migliore rispetto al 2017. La moto va meglio sui circuiti, però abbiamo fatto degli errori e questo è negativo. Prima di Assen mi sentivo bene, penso che anche qui potremo essere competitivi. Dovremo decidere quali gomme montare, ritengo che la situazione odierna sia migliore rispetto al passato. Continueremo a lavorare duro, provando a trovare l’assetto ideale per la nostra moto. Siamo molto forti in accelerazione e in questo circuito non ci sono molti tratti per accelerare, dunque per la Ducati non è l’ideale. Vedremo cosa succederà, ma secondo me saremo più competitivi rispetto all’anno scorso. Non voglio dire che la scelta dei pneumatici sia un problema per noi, ma è un aspetto che va migliorato”.



FotoGallery