Milan, i cinesi non si presentano al CdA: fissata per sabato 21 l’Assemblea in cui verrà nominato il nuovo presidente

Casa Milan LaPresse - Fabio Delfino

Il Consiglio d’Amministrazione convocato oggi da Elliott non si è tenuto per l’assenza dei quattro consiglieri cinesi, convocata per sabato 21 l’Assemblea degli azionisti

E’ stata fissata per sabato 21 luglio prossimo l’assemblea degli azionisti del Milan. A deciderlo, il collegio sindacale della società rossonera, dopo che Consiglio di amministrazione convocato per oggi le 16.30 a Casa Milan non si è tenuto per la mancanza del quorum.

casa milan

Foto LaPresse – Spada

Gli statunitensi di Elliott avevano convocato il CdA dopo aver rilevato la proprietà del Milan dall’investitore cinese Yonghong Li, non più nella possibilità di portare a termine l’acquisto del club. Si attendeva la deposizione dei quattro consiglieri cinesi ancora all’interno del CdA, l’ex azionista di maggioranza, Yonghong Li, il direttore esecutivo del Milan David Han Li, Xu Renshuo e Lu Bo, ma i quattro consiglieri non si sono presentati e dunque tutto è stato rimandato al 21 luglio.  All’incontro di oggi erano presenti il dg Marco Fassone e i consiglieri Roberto Cappelli, Marco Patuano, collegato in videoconferenza e Paolo Scaroni, quest’ultimo dato da molti come possibile nuovo presidente rossonero. Quanto alla composizione del nuovo Cda, sarà l’unico punto all’ordine del giorno dell’assemblea del 21 luglio. Il nuovo organo, che sarà interamente composto da membri vicini al fondo Elliott, avrà anche il compito di eleggere il nuovo presidente rossonero. (ADNKRONOS)



FotoGallery