Milan, tre colpi per puntare in alto: con Elliott si sogna!

Gattuso milan LaPresse/Spada

Il Milan torna a sognare grazie all’impegno del fondo americano Elliott dopo la disastrosa gestione targata Yonghong Li

Milan, tre colpi sognare in grande. Senza spese folli e con l’oculatezza richiesta dal Fair Play finanziario, il fondo Elliott sta provando a far tornare in alto il club rossonero nel minor tempo possibile. I primi passi la nuova proprietà li ha già mossi dal punto di vista dirigenziale. Via Fassone e probabilmente nelle prossime ore anche Mirabelli, dentro Leonardo come direttore tecnico, potrebbero tornare in rossonero anche Gandini come amministratore delegato e Maldini come team manager, intanto si sonda Giuntoli per il ruolo di ds. Leonardo però si sta già mobilitando per dare nuovamente lustro alla rosa del Milan, inserendo tre acquisti di spessore internazionale. Come detto niente spese folli e comunque gli innesti dovranno essere accompagnati da cessioni remunerative.

Dppi/LaPresse

Per quanto concerne Badelj, secondo classificato ai Mondiali con la Croazia, si tratta di un parametro zero che dunque non andrebbe a pesare granchè sui conti rossoneri. La pazza idea è quella che porta ad Higuain, già avviati i contatti con la Juventus ed anche con gli agenti del calciatore: offerto un contratto da 4,4 milioni annui, per convincere i bianconeri servono invece 60 milioni. Un minimo gruzzoletto c’è già nelle casse rimpolpate da Elliott, il resto arriverà dagli addii di Kalinic ed Andrè Silva. Infine, mister Gattuso, ha chiesto a gran voce un esterno per aumentare le soluzioni offensive, piacciono Callejon e Perotti, uomini d’esperienza e qualità che di certo farebbero molto comodo al Milan. Ecco dunque, nella foto sottostante, come potrebbe giocare la squadra di Gattuso qualora le idee di Leonardo dovessero andare in porto, i tifosi già sognano.

 



FotoGallery