Migranti: Di Maio, graduatoria per salvataggi in acque internazionali

Roma, 12 lug. (AdnKronos) – “Va stabilita una graduatoria operativa per i salvataggi in acque internazionali”. La proposta arriva dal vicepremier, ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio, in una lunga intervista al Fatto Quotidiano. “Se la Guardia costiera libica vuole intervenire nelle acque della sua Sar – argomenta il ministro – bisogna lasciarla fare. Se invece ci chiede una mano, la aiutiamo con le nostro motovedette, ma favorendo comunque l’imbarco sulle navi libiche. Ma se proprio dobbiamo, allora interverrà la nostra Guardia costiera. Però – mette in chiaro Di Maio – deve diventare un fatto straordinario”.
Sui rapporti con la Lega, “c’è una forte dialettica tra di noi, ma va bene, significa che non ci siamo incartapecoriti. E poi essendoci queste opposizioni…”. In merito a presunti contrasti sull’immigrazione, “stiamo gestendo una situazione complessa, che coinvolge più ministeri – rimarca – e che non può essere affrontata solo con delle comunicazioni. Una questione come quella della nave Vos Thalassa che sta andando a Trapani implica tanti problemi. Ma alla fine troviamo sempre la soluzione migliore”. Su quanto accaduto, “dobbiamo ricostruire la dinamica – spiega – Ma alcuni migranti volevano aggredire l’equipaggio, questo ci risulta”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery