Mercato NBA, tutti i nodi rimasti da “sciogliere”: tra free agent, trade e decisioni importanti

Leonard LaPresse/Reuters

Il mercato NBA è tutt’altro che chiuso, ancora tanta carne al fuoco per le franchigie che devono rafforzarsi in vista della prossima stagione

Il mercato NBA non è certo finito, anche se le ultime ore sono state meno concitate rispetto alla prima fase della free agency che ha visto botti del calibro di LeBron James ai Lakers. Adesso la situazione sembra essersi rasserenata, ma attenzione, alcune novità sono in arrivo. L’ultimo affare ufficiale è quello di Jabari Parker, approdato ai Bulls con un biennale da 40 milioni di dollari, vi sono però altri contratti pesati che animeranno i prossimi giorni. Per quanto riguarda i free agent, c’è ancora qualcosa di buono sul mercato: Capela, Smart, Hood, Harrell e Beasley sembrano rappresentare il meglio rimasto. Non si tratta di operazioni di poco conto, dato che la situazione Capela, ad esempio, potrebbe cambiar volto ad una franchigia che punta al titolo come Houston. Già i Rockets, protagonisti anche della rincorsa a Carmelo Anthony, prossimo a liberarsi da OKC. In quanto a trade anche Leonard continua a far discutere, con i Lakers che sono alla ricerca del colpaccio. Infine ci sono due veterani di primissima fascia che devono rendere note le proprie decisioni per il futuro. Cosa starà passando in queste ore per la testa di Ginobili e Wade? Staremo a vedere, il mercato NBA è tutt’altro che chiuso.



FotoGallery