Lombardia: Cambiaghi, 1,6mln per associazionismo sportivo senza scopo lucro

Milano, 11 lug. (AdnKronos) – Un fondo di 1 milione e 600 mila euro per sostenere comitati, delegazioni regionali e associazioni (Asd), società (Ssd) sportive dilettantistiche senza scopo di lucro che in Lombardia sono oltre 10 mila. Uno stanziamento che potrà diventare di 2 milioni in caso di ulteriori disponibilità. E’ quanto ha deliberato la Giunta regionale della Lombardia su proposta dell’assessore a Sport e Giovani, Martina Cambiaghi.
“E’ un atto dovuto -spiega l’assessore- per lo sviluppo della pratica e della cultura sportiva dopo il buon esito delle iniziative a sostegno delle attività ordinarie svolte dai 1100 soggetti che hanno già usufruito del sostegno regionale dal 2014 al 2017 per un totale di oltre 6 milioni di euro”. Due le linee di intervento per le quali ciascun richiedente potrà domandare un contributo che varia da 1.000 a 5.000 euro. La prima, con risorse pari a 350mila euro, è rivolta a comitati e delegazioni regionali delle federazioni sportive nazionali, delle discipline sportive associate e degli enti di promozione sportiva, nonché a federazioni sportive paralimpiche e discipline sportive associate paralimpiche, federazioni sportive nazionali paralimpiche e discipline sportive associate paralimpiche.
La seconda, con uno stanziamento di 1.250.000 euro, è stata pensata a favore di associazioni e società sportive dilettantistiche. Fatta salva la possibilità da parte dell’assessorato di operare compensazioni tra le diverse linee e le differenti categorie, in presenza di economie. Per entrambe è prevista una premialità del 20% del punteggio per Asd e Ssd che hanno sede legale o operativa nei Comuni montani con svantaggio e nei Comuni con popolazione inferiore a 1000 abitanti, oltre una riserva di una parte delle risorse su entrambe le linee per lo sport dei disabili. Entro 60 giorni si attende l’emanazione del bando attuativo da parte della direzione generale Sport e Giovani che conterrà i requisiti necessari a partecipare.



FotoGallery