Lavoro: De Felice (Anra), dl Dignità rischia di favorire delocalizzazione

Milano, 11 lug. (AdnKronos) – “In un periodo di faticosa ripresa della produzione, già minacciata dal rischio dazi, intervenire sulla flessibilità non può che essere considerata una scelta quantomeno inopportuna, che porrebbe ulteriori difficoltà alle aziende”. Lo afferma Alessandro De Felice, presidente di Anra-Associazione nazionale dei risk manager e responsabili assicurazioni aziendali, commentando il rischio d’impresa connesso al cosiddetto ‘decreto dignità’.
Come effetto di questo provvedimento, spiega De Felice, “molte aziende potrebbero essere indotte a delocalizzare la produzione in altre aree dell’Unione europea, attratte da minor incidenza fiscale e maggiore flessibilità nell’impiego di manodopera”.
E “in questo quadro, va valutato anche come l’ennesima modifica del quadro normativo possa portare a ripensamenti da parte di investitori esteri, soprattutto nei settori delle nuove tecnologie”.



FotoGallery