Lavoro: assessore Donazzan, dl Dignità medaglia a due facce, effetti da monitorare (2)

(AdnKronos) – (Adnkronos) – A conti fatti ‘ calcola Veneto Lavoro ‘ il decreto dignità avrebbe effetti diretti su circa il 26% del lavoro a termine presente in Veneto nel 2017. Il decreto non influirebbe invece sul 74% del lavoro a tempo determinato o in somministrazione registrato in Veneto, in quanto trattasi di contratti di durata inferiore a un anno, o che riguardano operai agricoli o la pubblica amministrazione, o relativi al lavoro stagionale, per ora escluso dalle modifiche introdotte dal governo.
Riguardo ai possibili sviluppi futuri, il report di Veneto Lavoro cerca di delineare quali potrebbero essere le risposte delle imprese ai cambiamenti normativi previsti. Le ipotesi più probabili sono un aumento del turnover dei lavoratori per la stessa posizione, oppure una riduzione del lavoro a termine, senza però poter prevedere se questa si tradurrà in un trasferimento verso altre tipologie contrattuali o in una pura diminuzione dei livelli occupazionali.
Gli scenari possibili tracciati dai ricercatori di Veneto Lavoro sono quattro, legati ai possibili orientamenti dell’azienda: nessun cambiamento per contratti inferiori ai 24 mesi, se il costo aggiuntivo previsto in caso di rinnovo (su una retribuzione lorda mensile di 1.800 euro sarebbe pari a 9 euro) e l’obbligo di causale non fossero considerati un ostacolo dalle imprese.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery