F1, Alonso si scaglia contro Liberty Media: “nuovo sistema di punteggio? Leverebbero la magia a questo sport”

fernando alonso Photo4/LaPresse

Il pilota spagnolo ha criticato l’ipotesi di un nuovo sistema di punteggio, accusando Liberty Media di voler togliere magia alla Formula 1

Tra le varie novità che Liberty Media ha intenzione di inserire in Formula 1 c’è la rivisitazione del sistema dei punti, che vedrebbe l’allargamento della zona di assegnazione.

Photo4 / LaPresse

Non sarebbero i primi dieci a ottenerli, ma un numero più cospicuo di piloti. Questa soluzione però non intriga più di tanto Fernando Alonso, che sottolinea come in questo modo si cancellerebbe quella magia legata ad un piazzamento a punti di una scuderia di bassa fascia. “Penso che in F1 sia sempre stato difficile ottenere i punti, i protagonisti della gara prendono punti ed è una sorta di ricompensa” le parole di Alonso. “Ricordo quando Jules Bianchi è arrivato nono a Monaco, è stato una specie di miracolo ed un momento che ha fatto la storia di questo sport. Se tutti quanti iniziassero a prendere punti, probabilmente toglieremo alla Formula 1 qualcosa che la rende unica rispetto alle altre categorie“. Una situazione su cui si è soffermato anche Gunther Steiner, team principal della Haas: “dobbiamo assicurarci che i punti vengano assegnati in maniera corretta. Se ora il vincitore prende 25 punti, non potrà più essere così, perché ci deve essere più divario con i piloti. Se finisci decimo o 15esimo c’è bisogno di un buon distacco in punti, ma penso che bisogna iniziare decidendo i punti del vincitore, tipo 50 o 100. Fare questo tipo di calcolo non è il mio lavoro, anche se non sono d’accordo con l’allargare la zona punti ai primi venti, perchè entrare nei punti è sempre speciale oggi. E’ facile parlarne, ma l’importante è non fare diventare le cose troppo complicate come nella NASCAR. Se uno non è un fan troppo accanito, rischia di fare fatica a seguire“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery