Dl Dignità: Cna Veneto, contratti badanti più cari colpo basso per famiglie

Venezia, 20 lug. (AdnKronos) – “Un colpo basso ad anziani e famiglie già in difficoltà”. Così CNA Pensionati Veneto definisce il Decreto Dignità “che potrebbe far aumentare i costi dei contratti per le badanti fino ad un massimo di 160 euro l’anno”. ‘Non diciamo che questo risultato sia intenzionale, ma sicuramente si tratterebbe di un aumento che potrebbe mettere in difficoltà seria migliaia di famiglie e potrebbe far tornare nel sommerso molti posti di lavoro con danni per le entrate dello stato e dell’Inps stessa”, commenta in una nota Bruna Vincenzi, Presidente regionale CNA pensionati.
“Per contrastare la precarietà e rendere meno vantaggioso l’utilizzo dei contratti a termine, infatti, il decreto aumenta i costi a carico dei datori di lavoro, che ad ogni rinnovo dovranno pagare un contributo aggiuntivo dello 0,5%, che si somma a quello base dell’1,4%”, spiega.
“Decreto dignità, il testo spiegato: dai voucher ai contratti, i 5 punti dello scontro. Il lavoro domestico, a differenza di quello della pubblica amministrazione, non è stato escluso dall’applicazione delle nuove regole, col risultato che il contributo aggiuntivo va pagato anche per i rinnovi dei contratti a termine delle badanti già ora, perché il decreto è in vigore da sabato scorso anche se le modiche in Parlamento restano possibili”, sottolinea.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery