Caso Salbutamolo – La confessione shock di un corridore Sky: Van Baarle mette nei guai Froome la sua squadra

team sky AFP PHOTO / Philippe LOPEZ

Il Team Sky nuovamente nella bufera: le parole di Van Baarle sull’assunzione di salbutamolo sono clamorose

Chris Froome è stato assolto dal caso doping, che lo ha visto coinvolto negli ultimi mesi, proprio alla vigilia del Tour de France: il britannico del Team Sky è risultato positivo al Salbutamolo in un test antidoping effettuato durante la Vuelta di Spagna 2017, da lui vinta. Froome, insieme al Team Sky, sono riusciti a dimostrare l’innocenza del corridore britannico, che fa uso di Salbutamolo per curare la sua asma.

Adesso, però, le rivelazioni shock di un compagno di squadra di Froome, mettono nuovamente nei guai il team Sky. Dylan Van Baarle, alla sua prima stagione con la squadra britannica, dopo essere stato escluso dal Tour de France, ha rilasciato clamorose dichiarazioni in una radio olandese: svelando l’uso del salbutamolo che si fa al Team Sky. Van Baarle ha spiegato di non soffrire di asma: “ma da quando sono alla Sky ho fatto dei puff di salbutamolo. Non è per doparsi, ma aiuta a respirare. Siamo ciclisti e i nostri polmoni sono distrutti dagli sforzi e qualche puff aiuta a respirare meglio”.

Dichiarazioni fortissime che mettono nuovamente nei guai il Team Sky. Van Baarle ha poi cercato di ritrattare le sue dichiarazioni, resosi conto del caos che avrebbero potuto creare, spiegando di essere asmatico anche lui, ma ormai è troppo tardi.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery