Cambio ai vertici di Fca – Il sindaco Appendino auspica ad una stretta collaborazione: “spero sia come con Marchionne”

LaPresse/Nico Campo

Chiara Appendino commenta il cambio dell’amministratore delegato di Fca, il sindaco spera ad una collaborazione simile a quella con Marchionne

Dopo i quattordici anni passati da Sergio Marchionne alla guida di Fiat prima e poi di Fca, ora il timone, come deciso questo pomeriggio dal cda, passa a Mike Manley,  a cui auguro di mantenere Fca ai vertici del mercato internazionale dell’auto raggiunti dal suo predecessore e con il quale auspico di poter collaborare nell’interesse sia del gruppo e sia della nostra città, la cui economia è ancora fortemente legata all’industria dell’auto”. Così in una nota la sindaca di Torino, Chiara Appendino commentando la successione al vertice di Fca.  “Da parte mia, insieme agli auguri di buon lavoro, rivolgo al neo ad Manley l’invito a guardare con attenzione alla nostra città perché, oltre allo storico legame con il gruppo, ha saputo costruire nel tempo un sistema fatto di conoscenza, competenze, infrastrutture, centri di ricerca scientifica, imprese innovative e aziende ad alto contenuto tecnologico che possono contribuire alla crescita del settore automotive e, più in generale, dell’economia del nostro territorio”. “Credo che, con vantaggio reciproco, Torino possa dare molto al gruppo Fca e altrettanto possa e, a mio parere debba, dare Fca alla città”, conclude. (Abr/Adnkronos)



FotoGallery