Animali: M5s Veneto, sui lupi la Regione non ha una strategia

Venezia, 11 lug. (AdnKronos) – “La Regione Veneto sta facendo una gran confusione sul lupo, e questa situazione si aggiunge ai disagi che stanno già subendo gli allevatori a causa della politica regionale fallimentare su un tema così complesso. Da una parte, infatti, Zaia si schiera contro gli abbattimenti e dall’altra l’assessore all’agricoltura Pan e il consigliere regionale Finco tengono una linea che si spinge nella direzione opposta”. Lo sottolineano, in una nota, Sara Cunial, Portavoce M5S Veneto alla Camera e Manuel Brusco, Capogruppo M5S Consiglio Regionale del Veneto.
“La verità è che il governo veneto non sta portando avanti una linea adeguata sulla gestione del lupo e della fauna selvatica in generale, soprattutto per quel che concerne il rapporto con le vere vittime, ovvero gli allevatori: la politica dovrebbe occuparsi di trovare una soluzione soprattutto nei loro confronti, non promettere grilletti facili e fare bassa propaganda”, stigmatizzano.
“Prima di parlare di abbattimenti, ad esempio, devono essere messi in atto tutti gli accorgimenti possibili per la difesa del bestiame. La Regione ha avuto 5 anni di tempo per farlo ciò, ma finora abbiamo assistito solo al fallimento di una politica poco attenta al territorio. Ne è la testimonianza l’uscita dal progetto Life WolfsAlps, che la Regione non ha mai sfruttato al massimo. Sono state sprecate risorse europee che potevano servire a mettere in atto delle misure di prevenzione e creare un rapporto di fiducia e dei percorsi tecnici con gli allevatori”, sottolineano.



FotoGallery