Alimenti: Prandini, basta fake news su prodotti dieta mediterranea

Milano, 20 lug. (AdnKronos) – ‘Dobbiamo difendere la dieta mediterranea dalle informazioni scorrette e dalle fake news che circolano a livello internazionale e che colpiscono alimenti importanti per la tavola degli italiani, mettendo a rischio la loro salute e danneggiando l’economia del Paese”. è quanto afferma Ettore Prandini, presidente di Coldiretti Lombardia e vice presidente nazionale, in occasione dell’assemblea regionale della Coldiretti a Milano.
“Dall’etichetta nutrizionale a semaforo che si sta diffondendo in Europa e che boccia ingiustamente quasi l’85% in valore del made in Italy a denominazione di origine ‘ spiega Coldiretti Lombardia ‘ alla pericolosa ipotesi di una tassa assurda su olio d`oliva, Parmigiano Reggiano, Grana, prosciutto e vino, per equipararli a cibi dannosi per la salute come le sigarette e scoraggiarne il consumo, non mancano gli esempi fuorvianti e discriminatori che mettono sotto accusa i prodotti base della dieta mediterranea, i cui effetti positivi sulla salute sono stati invece riconosciuti da diversi studi scientifici e dall’iscrizione nella lista del patrimonio culturale immateriale dell’umanità dell’Unesco avvenuta il 17 novembre 2010”.
‘Serve un impegno condiviso da parte delle istituzioni e delle forze politiche a ogni livello ‘ continua Prandini ‘ per dare battaglia a questi tentativi di demonizzazione, a cominciare dalle fake news prive di basi scientifiche che circolano sul web, che mettono a rischio i consumatori e un sistema produttivo di qualità che si è affermato anche grazie ai riconoscimenti dell’Unione Europea”.



FotoGallery