Addio Tour de France, Nibali costretto al ritiro: i risultati degli esami strumentali fanno ‘piangere’ Vincenzo

Nibali AFP PHOTO / Marco BERTORELLO

Vincenzo Nibali deve dire addio al Tour de France 2018, per il ciclista della Bahrain-Merida confermata la rottura alla vertebra

Gli esami strumentali eseguiti all’ospedale di Grenoble su Vincenzo Nibali hanno rivelato che il ciclista della Bahrain-Merida ha una vertebra rotta. La caduta in cui è incappato il corridore, durante la fase finale della dodicesima tappa del Tour de France 2018, costringe perciò lo Squalo dello Stretto al ritiro dalla competizione francese. Nibali che si trova in classifica generale al quarto posto, con un ritardo in classifica di 2’37” dalla maglia gialla Geraint Thomas, non farà più parte della carovana di ciclisti impegnati in questa edizione della Grande Boucle. Una grande perdita per l’Italia, che riponeva in Vincenzo e nelle sue gambe le speranze di veder trionfare a Parigi un azzurro.

Il Dottor Emilio Magni ha confermato i sentori negativi dopo la caduta del ciclista del messinese. “La Tac ha confermato quanto già temevamo – ha spiegato il responsabile sanitario – c’è una frattura della 10° vertebra toracica. È una frattura composta, ma è chiaro che Vincenzo non può risalire in bicicletta prima di quindici giorni. Cosa farà domani Vincenzo non lo sappiano ancora dobbiamo parlarne con tutto lo staff tecnico e poi decideremo. Una cosa è certa: adesso c’è bisogno di riposo. E poi, molto probabilmente, tra qualche giorno, faremo anche una risonanza magnetica”. Domani Vincenzo Nibali rientrerà in Italia per ulteriori esami clinici.



FotoGallery