Rally Contea di Ceccano: Hp Sport Rally Team e Gianni D’avelli dominano

D'Avelli 01

I vincitori della seconda edizione del Rally di Ceccano: il riassunto di una giornata all’insegna delle auto sportive

E’ stato un week-end esaltante, quello vissuto da HP Sport in occasione della 2° edizione del Rally Contea di Ceccano, gara che chiude il primo semestre sportivo in terra di Ciociaria. Esaltante perché, dei sette alfieri che la scuderia aveva schierato, due di loro hanno occupato il primo e l’ultimo posto della top ten, con Gianni D’Avelli grande dominatore della competizione rallistica in coppia con il fido Domenico Ligori con la Skoda Fabia R5 del team Colombi. L’impegno di HP Sport messo in campo per l’occasione ha premiato la condotta di gara del driver di Ceccano ceccanese navigato per l’occasione dal bravo Ligori su una Skoda Fabia R5, che ha infatti surclassato i rivali nella sua prima uscita stagionale, conquistando così un importante successo. Alle sue spalle un Max Rendina impegnato in una gara test per provare nuove soluzioni sulla sua Skoda Fabia. Sul terzo gradino del podio, si sono invece accomodati i ceccanesi Antonio Bucciarelli e Riccardo Silvaggi, bravi a risalire dopo un’avvio in sordina con la Fiesta R5. Per HP Sport, la vittoria nella gara di casa fa ben sperare per il prosiego della stagione. Per Gianni D’Avelli, questo del rally della “Contea” è l’ennesimo successo nelle gare di casa, il pilota ciociaro è sempre stato molto veloce, prendendo subito le redini della corsa, migliorando le sue prestazioni con continuità, anche grazie agli affinamenti di assetto apportati alla vettura nel corso della gara, e al supporto del suo naviga Ligori, rallentando il ritmo soltanto nell’ultima prova (terzo tempo ndr), dopo aver vinto ben cinque delle otto speciali in programma e due volte chiudeva secondo. E’ stato un weekend perfetto – afferma felice Gianni D’Avelli -. Tutto ha funzionato per il verso giusto, dalla macchina, al mio comportamento in gara. Pensavamo di poter disputare un buon rally, sapevamo di essere veloci e arrivare a centrare un risultato del genere, ringraziamo tutto il team e ci godiamo il momento. Bene anche Antonello D’Emilio che al rientro dopo qualche anno di pausa, chiudeva al decimo posto assoluto e primo di classe, dopo una gara che lo ha visto prova, dopo prova, trovare quegli automatismi e il giusto ritmo di gara con la Clio S1600 e il suo navigatore Mauro Persichilli. In casa Hp oltre alle prestazioni di D’Avelli-Ligori e D’Emilio-Persichilli, troviamo Fiorella-Ceccarelli dodicesimo e secondo di Classe A7, mentre Massaro-D’Amore erano primi di classe RS/RSTB.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery