MotoGp – Jorge Lorenzo non mente mai: “ecco perchè ero furioso! Marc o Dovi? Dipenderà da…”

jorge lorenzo / AFP PHOTO / TIZIANA FABI

Jorge Lorenzo e la sua solita sincerità: il maiorchino spiega la rabbia ai box e racconta le sue sensazioni dopo la pole di oggi al Montmelò, in vista del Gp di Catalunya di domani

Jorge Lorenzo ci ha preso gusto: dopo la prima vittoria in Ducati, nello scorso Gp, al Mugello, arriva anche la prima pole in rosso per il mariochino. Il ducatista è stato il più veloce, oggi, nelle qualifiche del Gp di Catalunya, riuscendo a lasciarsi alle spalle rispettivamente il suo futuro e il suo attuale compagno di squadra, Marquez e Rossi. Non benissimo Valentino Rossi, settimo.

jorge lorenzo

AFP PHOTO / FILIPPO MONTEFORTE

Grande soddisfazione per Jorge Lorenzo, che è stato comunque avvistato ai box furioso: “sono molto contento col lavoro di Michelin, ha fatto un lavoro molto grande e sembra che dall’anno prossimo sarà meglio, ma ogni tanto ci tocca una gomma che non ha molta perfomance e oggi sul lato sinistro nona vevo grip, e lì ho dovuto mantenere molto la calma, avrei potuto fare un grande highside, mi sono detto di fare un tempo accettabile per poi avere un’occasione in più“, ha spiegato il maiorchino ai microfoni Sky.

jorge lorenzo

Foto Alessandro La Rocca/LaPresse

“Io non mento, non ho paura, siamo in un momento bello, un momento dolce e dobbiamo approfittarne, non vuol dire che domani sarà facile e vinceremo di sicuro, gli altri sono più vicini di quello che sembra e la gara sarà difficile. E’ evidente che abbiamo un bel passo e che abbiamo costruito una grande base e che adesso posso mantenere un ritmo alto per tanto tempo“, ha continuato Lorenzo, che alla fine non si è voluto sbilanciare su chi, a parer suo, sarà più tosto domani tra Marquez e Dovizioso: “non so, dipenderà dal passo e dagli pneumatici“.

jorge lorenzo

/ AFP PHOTO / LLUIS GENE

In conferenza stampa il maiorchino ha poi commentato la ‘critica’ di Valentino Rossi alla Michelin. Secondo il Dottore non sono state portate le giuste gomme sul circuito spagnolo: “non c’è una vera gomma soft, c’è una soft che dà più aderenza in alcuni punti della pista, ma anche con media e dura puoi essere forte, ma a me va bene. l’unica cosa che migliorerei è l’anteriore quello sarà il prossimo step che dovrà fare per migliorare l’anno prossimo“.

Infine sulla possibilità di avere una gara in Brasile dal 2021, Lorenzo ha concluso: “sarebbe bello, ci divertiremmo molto. Non saprei cosa dire non ci ho pensato tanto, sono concentrato sul weekend di gara“.



FotoGallery