Morte Alessandro Narducci, indagato l’automobilista: potrebbe essere sua la colpa dell’incidente

Acquacircus, Poker di Stalle al ristorante Acqualina Foto LaPresse - Andrea Panegrossi

Alessandro Narducci è morto in un incidente a Roma, si indaga sull’automobilista che era al volante della Mercedes che ha speronato il motorino dello chef stellato

Alessandro Narducci, chef con una stella Michelin del ristorante Acquolina di Roma, è morto nella notte tra giovedì e venerdì a causa di un incidente con la sua moto. L’Honda Sh del 29enne si è scontrata frontalmente con una Mercedes Classe A in una strada a doppio senso in Lungotevere della Vittoria, a Prati. Solo i risultati dell’autopsia, sul cadavere del giovane e di Giulia Puleio (passeggera del motorino), potranno chiarire le circostanze della morte dei due ragazzi. L’automobilista, Fabio F. di 30 anni, intanto però è indagato per omicidio colposo. L’uomo al volante con ogni probabilità si trovava al telefonino al momento dell’incidente mortale che ha spezzato la vita ad Alessandro Narducci ed alla cameriera che si trovava a bordo della sue ruote con lui.



FotoGallery