Mondiali Russia 2018 – L’Argentina ha la sua… Musa, la Nigeria stende l’Islanda: alla Seleccion adesso basta una vittoria per gli ottavi!

AFP PHOTO / Mark RALSTON

La Nigeria batte l’Islanda nella seconda giornata del Gruppo D e fa un regalo all’Argentina, alla Seleccion adesso basta una vittoria per qualificarsi agli ottavi

La Nigeria si impone 2-0 sull’Islanda nella gara valida per il Gruppo D del Mondiale di Russia 2018. I nigeriani conquistano i primi tre punti grazie alla doppietta di Musa al 49′ e al 75′, che condanna i nordeuropeo a rimanere ad un punto come l’Argentina, mentre la Nigeria sale a 3 punti con la Croazia a 6.

Argentina's forward Lionel Messi attends a training session at the team's base camp in Bronnitsy, near Moscow, on June 19, 2018 ahead of their Russia 2018 World Cup Group D football match against Croatia to be held in Nizhni Novgorod on June 21. / AFP PHOTO / JUAN MABROMATA

AFP PHOTO / JUAN MABROMATA

Una partita dominata in lungo e in largo dagli africani, che adesso si giocheranno nell’ultimo turno del Gruppo D la qualificazione agli ottavi, sfidando l’Argentina. Un match da dentro o fuori in cui Messi e compagni non possono assolutamente sbagliare, tre punti infatti potrebbero bastare per staccare il pass solo se l’Islanda non riuscirà a vincere contro la Croazia. A quel punto, infatti, la Seleccion salirebbe a quattro, tenendo la Nigeria a tre e l’Islanda eventualmente a due o, in caso di sconfitta, a uno. Un regalo non di poco quello consegnato dalla Nigeria all’Argentina, tornata prepotentemente in corsa dopo quanto accaduto ieri sera nel match con la Croazia, perso malamente con il punteggio di 3-0. Toccherà adesso ai sudamericani ricompattarsi e provare a far saltare il banco, puntando sul talento del proprio reparto offensivo e su un’organizzazione tattica finora assente. Non sarà comunque facile avere ragione della selezione africana, che ha dimostrato oggi di saper far male in contropiede. Il Gruppo D dunque resta apertissimo, il Mondiale di Russia 2018 per l’Argentina non è per nulla finito.



FotoGallery