Mondiali Russia 2018, dito medio di Robbie Williams durante la cerimonia d’apertura: ecco i motivi del gesto

Foto LaPresse - Fabio Ferrari

Secondo le voci che circolano, Robbie Williams avrebbe mostrato il dito ai medio per rispondere ai critici che lo accusando di aver incassato denaro per esibirsi nella cerimonia d’apertura dei Mondiali

Il cantante inglese Robbie Williams ha mostrato oggi il dito medio ad una delle telecamere che lo seguivano mentre cantava durante la cerimonia di apertura della Coppa del Mondo in Russia, presumibilmente in risposta alle critiche che aveva ricevuto. “L’ho fatto gratuitamente“, cantava Williams, alterando la frase originale durante la sua esibizione di “Rock DJ”, uno dei grandi successi della pop star britannica.

Foto LaPresse – Fabio Ferrari

Poi, davanti alla telecamera più vicina, ha fatto il gesto con la mano e anche una smorfia con la faccia. Questa è stata la presunta risposta di Williams alle critiche di aver accettato denaro da parte del governo russo di Vladimir Putin per cantare all’apertura della Coppa del Mondo, che si è tenuta oggi allo stadio Luzhniki di Mosca. Williams ha duettato con la cantante lirica Aida Garifullina per circa 15 minuti durante la cerimonia prima della gara che ha visto la Russia vincere 5-0 contro l’Arabia Saudita che ha aperto la Coppa del Mondo. In tribuna, oltre a Putin, c’era il presidente della Fifa Gianni Infantino. Il cantante ha eseguito alcuni dei suoi grandi brani, come ad esempio “Let Me Entertain You”, “Angels” e “Feel”, oltre a “Rock DJ” prima del match di apertura della Coppa del Mondo. Williams aveva fatto riferimento all’annuncio che il suo spettacolo avrebbe aperto il Mondiale sul suolo russo dicendo che era “felice ed eccitato“.

Foto LaPresse – Fabio Ferrari

Ho fatto tutto nella mia carriera, e l’inaugurazione del Mondiale davanti ad 80.000 appassionati di calcio nello stadio e milioni in tutto il mondo, è il sogno della mia infanzia. Incendiare le televisioni per uno spettacolo indimenticabile“, ha scritto sul suo sito ufficiale. Tuttavia, né Williams, né l’organizzazione della Coppa del Mondo, né la Fifa hanno spiegato se ci fosse un accordo economico con il cantante per esibirsi nello stadio della capitale russa, di cui i critici lo accusano. (ADNKRONOS)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery