Messico, talento e magia come un riff di Santana! La Germania si inchina: tripudio Tricolor per un’impresa storica

LaPresse / AFP PHOTO / Patrik STOLLARZ

La prima grande sorpresa del Mondiale di Russia 2018 arriva dal Girone F: il Messico batte la Germania per 0-1 grazie al gol di Lozano

Domenica pomeriggio, ma niente siesta. I Mondiali di Russia 2018 continuano senza sosta e regalano, finalmente, il primo risultato in grado di ribaltare il pronostico.

LaPresse / AFP PHOTO / Mladen ANTONOV

Il Messico batte 0-1, grazie alla rete del talento Hirving Lozano, la quotatissima Germania Campione del Mondo in carica. Un risultato inaspettato, la straordinaria Germania di Neuer, Ozil e Muller va incontro ad un netto ko, sottovalutando il talento del ‘piccolo’ Messico che può contare su calciatori del calibro di Vela (ex Real Sociedad), Herrera (Porto), Hernandez (West Ham) e Lozano (PSV). Proprio di quest’ultimo il gol che ha fatto impazzire quasi 127 milioni di persone, dalla metropoli di Città del Messico alle spiagge dello Yucatan, capace di mettere da parte per un po’ i muri di confine (e ideologici) con gli USA e di far esultare un popolo che affonda le proprie radici nella cultura di Maya ed Aztechi, ma che dall’Azteca e dall’Italia nel ‘70, ha appreso la cultura sportiva. Ironia della sorte, in quell’anno la Germania andò incontro ad una delle più grandi sconfitte della sua storia, di certo non paragonabile a questa, ma ugualmente fastidiosa per chi non perdeva all’esordio in un Mondiale dal 1982.

LaPresse / AFP PHOTO / Juan Mabromata

Germania apparsa fin troppo sicura del suo talento, per larghi tratti inespresso nel noioso approccio alla gara di Ozil e Draxler su tutti. Non bastano gli squilli di Toni Kross dalla distanza per sfondare la retroguardia messicana che resiste e da vita al contropiede, esprimendo un gioco dinamico e coinvolgente come un riff di Santana e si concede il lusso di sbagliare più volte il colpo del ko. La difesa tedesca va in affanno con troppa facilità, i reparti si slegano e il Messico davanti fa ciò che vuole. Al triplice fischio è festa Tricolor, sugli spalti è un tripudio di gioia e colori che si contrappone alla fredda delusione tedesca. Cielito Lindo sopra il Luzhniki, il Messico firma l’impresa.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery