F1, Vettel fa autocritica dopo le libere: “non sono riuscito a tirare fuori tutto il potenziale della macchina”

sebastian vettel Photo4 / LaPresse

Il pilota tedesco se l’è presa con se stesso dopo quanto accaduto nel corso delle libere, sottolineando di non essere riuscito a tirare fuori tutto il potenziale dalla sua Ferrari

La prima giornata di prove libere del Gp di Francia sanciscono il dominio di Lewis Hamilton che, dopo le FP1, chiude al comando anche le FP2. Il pilota campione del mondo in carica ferma il crono sull’1:32.539, precedendo di ben sette decimi le due Red Bull di Ricciardo e Verstappen.

Photo4 / LaPresse

Grande dimostrazione di forza per il britannico della Mercedes, che dimostra di trovarsi subito a suo agio con il nuovo motore. Staccate invece le due Ferrari, con Vettel che ha brillato più nel long run che sul giro secco:  “credo che tutto sommato non sia la pista più entusiasmante su cui girare – le parole del tedesco a Sky Sport F1è piuttosto complicata in alcuni punti a livello tecnico. Bisogna azzeccare certi passaggi, ho faticato abbastanza per quanto riguarda il giro secco. Nel long run invece è andata meglio, ho fatto qualche buon giro di fila. Credo che la macchina abbia più potenziale a disposizione, ma io non sono riuscito a tirarlo fuori. Speriamo di poter trovare qualcosa stasera, devo dormire bene e poi credo che possa andare meglio domani. Sul giro secco siamo un pochino indietro, dai tempi che ho sentito mentre ero in pista mi sembravano buoni sul long run. Devo capire cosa devo fare e di cosa ha bisogno la macchina, sul giro secco non sono riuscito a mettere insieme le cose. In qualifica riusciamo a recuperare, ma stanotte devo capire cosa fare con la macchina e capire come andare più veloce“.



FotoGallery