Vettel spezza il dominio di Hamilton, sono 50 in carriera per Seb: 14 anni dopo Michael Schumacher, la Ferrari si riprende il Canada

Photo4 / LaPresse

Quattordici anni dopo l’ultima vittoria di Schumacher in Canada, Sebastian Vettel riporta sul gradino più alto del podio la Ferrari a Montreal

Quattordici anni dopo Michael Schumacher, Sebastian Vettel riporta la Ferrari sul gradino più alto del podio a Montreal, dominando in lungo e in largo il Gp del Canada. Terza vittoria stagionale per il tedesco, la cinquantesima in carriera, che vale anche la leadership della classifica mondiale piloti, visto l’anonimo quinto posto di Lewis Hamilton, costretto a cedere la posizione a Ricciardo in gara dopo il gioco dei pit stop.

Photo4 / LaPresse

Poche emozioni sul tracciato canadese, eccezion fatta per lo spettacolare incidente avvenuto dopo poche curve tra Stroll e Hartley, trasportato poi in ospedale per un check completo dopo il forte impatto tra la sua Toro Rosso e la Williams del pilota di casa. Il resto è una lunga processione verso il traguardo, con Vettel che gestisce senza problemi la gara, senza permettere a Bottas di avvicinarsi. Gara di gestione anche per Max Verstappen, mentre il compagno di squadra Ricciardo prima sorpassa Hamilton con l’undercut, poi lo tiene dietro conquistando un ottimo quarto posto. Difficile la gara del campione del mondo, arrivato a Montreal con l’obiettivo di agguantare Schumacher a quota sette successi, ma costretto a ingoiare un boccone amarissimo per colpa dei problemi alla power unit Mercedes. Anonimo sesto posto per l’altra Ferrari di Kimi Raikkonen, sorpreso al via e incapace nel corso della gara di risalire la china. Dietro il finlandese si piazzano le due Renault di Hulkenberg e Sainz, mentre chiudono la top ten Ocon e uno strepitoso Leclerc, a punti dopo un week-end pazzesco.



FotoGallery