F1, la Force India spegne le polemiche: “Ocon passivo contro Hamilton? Non volevamo perdere tempo”

Szafnauer Photo4 / LaPresse

La Force India è intervenuta per sottolineare che non c’è alcun accordo con la Mercedes, chiudendo la questione Ocon-Hamilton

La questione Ocon-Hamilton continua a far discutere nel paddock, alcuni team si sono rivolti alla Fia per chiedere delle spiegazioni sul comportamento del pilota francese nei confronti del campione del mondo a Monaco.

Uscito dietro il driver della Force India, il britannico non ha avuto problemi a sorpassarlo, aprendo un caso ingigantito anche dalle parole di Ocon al termine della gara: “sono un pilota Mercedes, è normale“.

LaPresse/AFP

Sulla vicenda è intervenuto in Canada Otmar Szafnauer, che ha negato la presenza di un accordo tra team: “non mi importa di quello che dice Toto, noi stavamo facendo la nostra gara, che non era contro Lewis in quel momento e non volevamo perdere tempo. Alonso è rientrato prima ed ha cercato di farci un undercut, quindi non volevamo perdere tempo con Lewis, con il rischio di perdere la posizione su Fernando. Per questo abbiamo detto ad Esteban di non perdere tempo con Lewis. Se guidi guardando negli specchietti, non puoi essere veloce, anche se perdi un paio di decimi al giro, può essere troppo. Quello che puoi fare è provare a tenerlo dietro per cinque, sei, sette giri, ma poi ti passerà comunque perché è Lewis ed ha già fatto pit stop, quindi non ha senso“. Sulla questione poi è tornato anche Ocon: “sono rimasto sorpreso dal fatto che si sia gonfiata così questa storia, probabilmente perché non l’abbiamo spiegata in maniera adeguata dopo la gara.

Photo4 / LaPresse

Non era la mia gara, Lewis aveva 20 secondi di vantaggio su di me: aveva già fatto il pit stop ed aveva gomme fresche, non volevo perdere tempo nei confronti di Gasly e di Alonso, che invece erano dietro. Dovevo pensare a quello in quel momento. Se fossimo stati realmente in battaglia per la posizione, sarebbe stato diverso. Avrei lottato con Lewis e non ci sarebbero stati problemi“.



FotoGallery